Abominevole e vergognoso. E’ stato così etichettato dai cittadini di Potenza un cartello apparso nel Rione Lucania che riporta una frase di divieto di accesso in un locale ai “pensionati no vax”, che andrebbero “sepolti sotto i ponti o cremati obbligati“.

Il cartello è apparso ieri in prossimità di una piazzetta situata nel popoloso rione del capoluogo lucano, nei pressi dell’ingresso di alcune attività commerciali. Successivamente è stato rimosso e riposto in un angolo.

Ai pensionati no vax è vietato l’ingresso, nei cimiteri vanno sepolti sotto i ponti o cremati obbligati“. E’ questo il testo completo di quanto riportato su un cartello realizzato su cartone e carta di colore rosso e nero. Cartello che è stato fotografato da diversi avventori del locale, che anche sui social hanno sottolineato tutta la loro contrarietà e le distanze da quelle parole così infamanti e offensive nel rispetto delle persone anziane che, lo ricordiamo, sono state quelle che hanno pagato più a caro prezzo le conseguenze di questa emergenza sanitaria da Covid-19.

Sdegno e incredulità tra i cittadini potentini e del rione, che etichettano gli autori di questo cartello come “persone malate di mente, un cartello che fa fare enormi passi indietro. Che si facciano un esame di coscienza“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano