I Giovani e le Istituzioni” è l’evento realizzato dal Coordinamento Provinciale dei Forum dei Giovani della provincia di Salerno che ha avuto luogo, dal 3 al 5 dicembre, presso la sede della Commissione Europea di Bruxelles e che ha coinvolto una delegazione di 35 giovani impegnati nei Forum dei Giovani comunali provenienti e rappresentanti le varie realtà territoriali di cui è composta la provincia, tra cui Agro Nocerino, Costa d’Amalfi, Valle dell’Irno, Piana del Sele, Vallo di Diano, Alburni, Calore Salernitano, Valle del Picentino e Cilento. Tutti i partecipanti sono accomunati dalla condivisione delle buone pratiche della cittadinanza attiva e dall’interessamento alla sana e propositiva passione per la politica intesa quale impegno per il sociale, in particolar modo nel mondo dell’associazionismo.

Un’importante occasione e una straordinaria opportunità per confrontarsi sul ruolo, i poteri e le funzioni del Parlamento Europeo e per immergersi nei luoghi nevralgici in cui si discute e si costruisce il futuro della nostra comunità e tutelando gli interessi di tutti i cittadini europei. Ciò ha permesso a ciascun partecipante di arricchire il proprio bagaglio culturale per farsi portavoce delle opportunità che offre la Comunità Europea nei Forum dei Giovani comunali d’appartenenza. L’iniziativa, fortemente voluta da Antonio Cesarano, Responsabile delle Attività del Coordinamento Provinciale dei Forum dei Giovani della Provincia di Salerno, è stata coordinata in sinergia con l’onorevole Lucia Vuolo, deputato eletto al Parlamento Europeo che ha dichiarato.

È stato fantastico – ha dichiarato – ospitare 35 giovani della provincia di Salerno. Per la prima visita ufficiale ho voluto che fossero ragazzi, impegnati nel mondo dell’associazionismo, in questo caso del Coordinamento Provinciale dei Forum dei Giovani della provincia di Salerno. Il Parlamento Europeo non è un luogo esclusivo della politica, è la casa di tutti. Durante questa visita istituzionale ho voluto che tutti potessero avere risposte sull’Europa, la storia, i processi decisionali, ma anche comprendere la complessità del lavoro degli europarlamentari. Abbiamo condiviso alcune posizioni politiche, discusso su quanto sia necessario fare per le nostre comunità. Sono soddisfatta e non vedo l’ora di poter ospitare altri ragazzi, io credo in loro”.

Il Responsabile delle Attività, nonché membro del Consiglio Direttivo del Coordinamento Provinciale dei Forum dei Giovani della provincia di Salerno, Antonio Cesarano, ha espresso il suo entusiasmo: “Sono felicemente soddisfatto per il prestigioso obiettivo raggiunto che è in linea con la nostra missione pluriennale che come organismo di rappresentanza e di raccordo dei Forum dei Giovani Comunali attivi in provincia di Salerno stiamo portando avanti, ovvero avvicinare ‘i Giovani e le Istituzioni’. In verità sono anche piacevolmente emozionato perché, per la prima volta, una folta delegazione del Coordinamento Provinciale dei Forum dei Giovani della Provincia di Salerno ha varcato ufficialmente le porte del Parlamento Europeo e ciò è stato fattibile grazie all’impegno dell’onorevole Lucia Vuolo, che crede fortemente nelle potenzialità delle realtà presenti nei nostri territori d’appartenenza, e che con la sua professionalità e la sua massima disponibilità umana ha dimostrato di apprezzare convintamente il nostro impegno associativo sul territorio provinciale e di sostenerci pragmaticamente nella realizzazione delle nostre attività istituzionali”.

L’evento non è stato circoscritto solamente all’area visitatori del Parlamento Europeo, ma accedendo all’area parlamentare i ragazzi hanno visto dal vivo i meccanismi dell’Unione Europea, dall’importanza dell’aspetto squisitamente burocratico all’approccio propriamente ideologico e politico. Parte integrante dell’intero programma istituzionale è stata anche la visita all’Emiciclo e al Parlamentarium in cui è illustrato cinematograficamente il percorso storico dell’integrazione europea. Infine, presso la Casa della Storia Europea si è potuto approfondire la storia europea. Un’occasione utile a ricaricare le pile dell’entusiasmo giovanile in vista della nuova programmazione annuale delle attività del Coordinamento Provinciale. Si partirà dalla voglia di crescere e di migliorarsi, di intensificare la rete e lo sviluppo territoriale, sfruttare le opportunità che l’Europa offre.

– Chiara Di Miele –

 

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*