nicola marotta pontidaSono stato invitato a Pontida e sono andato volentieri, sono stato accolto come doveva essere accolto un italiano. Ho portato a Pontida i miei valori, quelli della mia Amministrazione e della mia comunità, che sono quelli di fraternità e di unità nazionale”.

Con queste parole si apre l’intervento di Nicola Marotta, sindaco di Roccagloriosa, alla redazione di Ondanews, all’indomani della discussa partecipazione di domenica scorsa al raduno della Lega di Pontida al fianco dei rappresentanti del Movimento “Noi con Salvini”.

“Mi è stata data l’opportunità di esprimere le mie idee in una terra liberaha sottolineato Marotta – La prima cosa di cui abbiamo bisogno è la libertà, libertà di pensiero, di opinione. Un popolo saggio ed una persona saggia non si chiudono in loro stessi: solo attraverso il confronto si può crescere”.

Molto critica la posizione di Marotta nei confronti delle politiche europee: “Vogliamo vivere in un’Europa diversa, un’Europa dei popoli e non dei burocratiaveva dichiarato domenica scorsa il primo cittadino di Roccagloriosa – Siamo qui per dire basta a questa politica irresponsabile di una falsa accoglienza e di un Paese che lascia soli i propri cittadini, i propri figli e che crea aspettative irrealistiche a chi viene da zone lontane, lasciandoli in mano alla criminalità senza nessuna possibilità di inserimento”.

– Filomena Chiappardo – 



 

  • Articolo correlato

21/06/2015 – Dal Cilento a Pontida: anche il sindaco di Roccagloriosa al raduno della Lega