Ricercato dal 2013, ieri è stato catturato in Spagna dai Carabinieri del Nucleo investigativo del Comando Provinciale di Napoli, con il Servizio per la Cooperazione internazionale di polizia e della Rete Europea delle Unità Ricerche Attive Latitanti. Si tratta di Vincenzo Cinquegrana, 56enne di Marano di Napoli, tra i 100 latitanti più pericolosi in Italia.

Per la Dda è uno dei broker che faceva arrivare la droga al Porto di Salerno per rifornire i clan di Napoli, di Torre Annunziata e della Piana del Sele.

Cinquegrana si era rifugiato in Spagna ed è stato rintracciato grazie ad un monitoraggio del web e dei suoi diversi profili social. Gli inquirenti sono arrivati a L’Hospitalet de Llobregat, nella Catalogna, dove il latitante viveva insieme alla compagna. Dovrà scontare 3 anni di reclusione per associazione a delinquere finalizzata al traffico di stupefacenti.

Cinquegrana è considerato un broker della cocaina, che trafficava con i boss del cartello di Medellin. La rotta di spedizione era dal Sud America al Porto di Salerno. La droga serviva a rifornire le piazze di spaccio di Miano, Forcella, Caivano, Torre Annunziata, Boscoreale e i clan Pecoraro-Renna di Eboli, Battipaglia oltre alle piazze della Piana del Sele.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.