Novità in merito alle indagini sull’omicidio di Angelo Vassallo, il Sindaco Pescatore di Pollica. Come si legge su “Il Fatto Quotidiano”, c’è un pentito di camorra che secondo la Procura di Salerno conoscerebbe particolari fondamentali per arrivare all’assassino che commise l’omicidio il 5 settembre 2010.

Si tratta di Romolo Ridosso di Castellammare di Stabia. Faceva parte del clan Loreto-Ridosso che opera nell’Agro Nocerino Sarnese ed è indagato in un procedimento connesso a quello dell’omicidio Vassallo. I pm lo hanno ascoltato nel carcere di Sollicciano dove è detenuto nella sezione protetta.

Assistito dall’avvocato Iorio, ha risposto alle domande. Il legale ha dichiarato a “Il Fatto Quotidiano” che “la sospetta matrice camorristica dell’omicidio è tuttora oggetto di indagini, gli inquirenti sembrano essere ad un passo dalla risoluzione del delitto”.

Romolo Ridosso ha parlato dell’omicidio Vassallo nel corso della sua collaborazione di giustizia nei verbali resi tra il 2016 e il 2017. Su queste dichiarazioni si fonda l’iscrizione nel registro degli indagati di Giuseppe Cipriano, titolare di un cinema di Scafati che nel 2010 gestiva il cinema di Pollica, vicino al ristorante gestito dalla famiglia Vassallo.

Cipriano è uno dei due indagati noti, mentre l’altro è il carabiniere Lazzaro Cioffi, in carcere dal 2018 con l’accusa di essere stato vicino al clan Fucito di Caivano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.