Dopo la pubblicazione dettagliata della nostra nota in merito alla assegnazione e distribuzione dei pacchi alimentari, siamo costretti ad intervenire nuovamente sull’argomento e lo facciamo esclusivamente per il rispetto istituzionale e personale che nutriamo nei confronti dei nostri concittadini. Mi preme, sin da subito, sottolineare che tutte le attività amministrative da noi poste in essere sono ispirate e subordinate al cosiddetto principio di legalità nonché ai principi di pubblicità, trasparenza ed imparzialità“. Ad affermarlo è il sindaco di Sassano, Domenico Rubino, in una nota stampa.

Precisato ciò, andiamo nello specifico della questione pacchi alimentari. Mi rammarica constatare che il consigliere comunale D’Amato ed il gruppo consigliare che rappresenta non sono a conoscenza di uno specifico protocollo di intesa stipulato il 2 aprile 2020 tra il comune di Sassano ed una cooperativa sociale onlus del territorio avente ad oggetto la consegna di sussidi alimentari – si legge nella nota del primo cittadino -. Il protocollo è stato sottoscritto, circostanza gravissima secondo il mio avviso, quando il consigliere in questione ricopriva la carica di vicesindaco. Tale circostanza, ancora una volta, è la riprova di una scarsa attenzione amministrativa del consigliere, ed in generale di tutto il gruppo di opposizione, verso la gestione della ‘cosa pubblica’. Polemizzare, poi, su argomenti che non si conoscono ed ingenerare nei cittadini false convinzioni è inaccettabile soprattutto in un periodo di crisi socio-economica generata dalla pandemia in atto. Predetta circostanza avvalora ancora di più la scelta politica di questa amministrazione di voler escludere il gruppo di opposizione dalla gestione emergenziale da Covid-19“.

In merito, poi, alla segnalazione della presenza di rifiuti nel centro storico sottolinea il sindaco Rubino -, siamo ben consapevoli di tutto ciò tant’è che ci siamo attivati per rimuovere l’attuale società che gestisce la raccolta differenziata a Sassano. Si precisa che tale società opera in virtù di un contratto stipulato dalla precedente Amministrazione comunale, contratto che, a nostro parere, non produce alcun beneficio sia ai cittadini sia alle casse comunali. Con l ‘occasione, nel ricordare che la campagna elettorale si è conclusa da circa tre mesi, invito il gruppo di opposizione a formulare proposte e critiche costruttive per il bene del nostro paese, nell’ottica di una piena attuazione di una dialettica politica ispirata a principi di piena democrazia“.

– Paola Federico –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*