Il gruppo “San Pietro in Movimento” invoca l’intervento del Prefetto per la frana che nello scorso inverno, a causa delle copiose precipitazioni, vide il terreno scendere a valle occupando la strada che conduce a San Rufo da via Montagna. Nello specifico hanno ceduto degli alberi presenti a bordo dell’arteria bloccandone totalmente il passaggio.

Con un’ordinanza il sindaco aveva vietato il transito veicolare e pedonale lungo tutta Via Montagna, compreso il tratto in località “Scalelle – Verlame e Manca” che collega a San Rufo.

Con l’hashtag #cisiamo e #cisaremo il gruppo reclama sui social: “Le nostre proposte sono ferme al 11 ottobre. Il Prefetto ci aiuti! Bisogna incitare il presidente a convocare il Consiglio comunale per modificare il regolamento al traffico dei veicoli 4×4 e il modello di autorizzazione perché la responsabilità al transito è in capo al Comune non al cittadino”.

Nell’ottica di garantire i diritti di tutti i cittadini, “San Pietro in Movimento” richiede di prendere idonei provvedimenti come ad esempio la regimentazione delle acque, il parere di conformità delle fototrappole e l’installazione del Ponte Bailey.

Noi preferiamo stare sempre dalla parte dei cittadini” chiosa il gruppo di opposizione consiliare.

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano