Organizzazione in due fasi dei lavori a seguito degli studi geologici che hanno fatto emergere una instabilità del costone roccioso: sono queste le novità principali riguardo la frana di grosse dimensioni che un mese fa ha interessato Lauria, in località Galdo nella contrada Pianomenta.

Si è tenuto un nuovo incontro presso la Regione Basilicata a Potenza, con l’assessore regionale alle Infrastrutture Carmine Miranda Castelgrande e del Presidente della Provincia di Potenza Rocco Guarino, oltre al sindaco di Lauria Angelo Lamboglia. Si è discusso degli studi geologici sulla frana.

Gli studi – ha sottolineato il sindaco Lamboglia hanno fatto emergere un‘instabilità del costone e si è quindi deciso, per consentire un’apertura della strada, di dividere l’intervento globale in due fasi. La mia posizione al tavolo in Regione è stata quella di avere la riapertura in tempi ancora più stretti, viste le pesanti ricadute negative che questo evento sta avendo sull’intera comunità”.

Nella prima fase, con urgenza, si provvederà all’espletamento di tutto quanto necessario per rendere esecutivi i progetti e per l’affidamento dei lavori. Il tutto verrà avviato con urgenza, e successivamente l’installazione di una paratia para-massi installata lungo il costone franato. Questo lavoro consentirà di aprire il tratto in sicurezza nel giro di un mese. Nei giorni scorsi il sindaco ha incontrato i commercianti, imprenditori, artigiani e famiglie dell’area, aggiornando sulla situazione.

Speriamo – ha concluso Lamboglia – di avere la riapertura in tempi ancora più stretti, viste le pesanti ricadute negative che questo evento sta avendo sull’intera comunità”.

– Claudio Buono –


  • Articolo correlato:

20/01/2019 – Frana di Lauria. Ripresi i lavori dopo lo stop per problemi relativi alla sicurezza

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*