Oggi, presso l’Atrio di Palazzo delle Aquile a Palermo, si terrà l’incontro tra il sindaco Leoluca Orlando, il Console di Tunisia Farhat Ben SoussiRaffaele Bove, medico veterinario dell’ASL Salerno che da anni collabora con la Fondazione MIdA sui temi della disastrologia veterinaria, che in rappresentanza del progetto “Mediterraneo il mare che unisce“, omaggerà il Console tunisino con uno dei 6 kajak serviti per la traversata da Agropoli a Palermo, volta a promuovere la salvaguardia della biodiversità, della dieta mediterranea e delle attività di pesca nelle coste tunisine, con l’impegno di concludere la traversata fino a Tunisi il prossimo anno.

L’associazione “Mediterraneo: il mare che unisce” donerà al Console una canoa e una pagaia con la scritta “Sostenere l’ingresso della Tunisia nei paesi patrimonio UNESCO della dieta mediterranea – Resilienza, Mediterraneità, Viaggio, Solidarietà, Dialogo, Sport, Integrazione. Che Mediterraneo sia!”.

Alla cerimonia sarà presente anche Antonio Sorice, presidente della società di medicina veterinaria preventiva che rappresenta i 4.000 veterinari impegnati a garantire la sicurezza alimentare, e Santo Caracappa, direttore sanitario IZS (Istituto Zooprofilattico Sperimentale) della Sicilia.

Per motivi tecnici- logistici non è stato possibile pianificare il transito a bordo di imbarcazione dalla Sicilia a Tunisi, come previsto inizialmente dal progetto, pertanto l’associazione “Mediterraneo: il mare che unisce” ha concordato con il Console Tunisino e il sindaco di Palermo di tenere oggi la cerimonia degli scambi simbolici dei doni nel Palazzo delle Aquile, con l’obiettivo di impegnarsi ad organizzare il prossimo viaggio da Palermo a Tunsi.

Il progetto ʿMediterraneo:il mare che unisceʾ – ha dichiarato Raffaele Bove, promotore dell’iniziativa e presidente dell’associazione – ha raggiunto tutti gli obiettivi programmati ed intorno ad esso si è andata a costruire una condivisione davvero positiva con le comunità che vivono sulla costa, con le amministrazioni e con i media, a sostegno della diffusione dei valori della solidarietà, mediterraneità e resilienza”.

Durante l’incontro di oggi, da parte del Presidente del Consiglio Regionale della Campania, Raffaele Bove consegnerà al Console Farhat Ben Soussi il gagliardetto della Regione Campania in segno di un antico e fruttuoso rapporto tra Napoli e Tunisi. L’associazione, poi, donerà al sindaco di Palermo Orlando una pagaia di cedro del Libano costruita da Azziz, un artigiano tunisino che vive ad Agropoli, in segno del forte legame  che lega Napoli e Palermo e che proietta le due città nel Mediterraneo.

Al termine della cerimonia – ha concluso Bove – doneremo al sindaco Orlando anche ʿMedyʾ, la nostra tartarughina porta fortuna!”.

– Chiara Di Miele – 


  • Articolo correlato:

30/6/2016 – La Fondazione Mida di Pertosa a sostegno della ricerca “Mediterraneo: il mare che unisce”


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*