Quando l’estate scorsa Giuseppe Detta, co-presidente dello Sporting Sala Consilina, nel progettare la nuova stagione dopo l’ammissione nel campionato di serie C1, non ha avuto esitazione ad affidare il timone della squadra a Darci Foletto, il quale dopo gli anni d’oro vissuti in Italia e anche a Sala Consilina, quando da calcettista otto anni prima era riuscito ad ottenere la promozione in serie B, ha deciso di ripartire dalla panchina alla guida di un vero e proprio Dream Team, costruito di concerto tra i dirigenti salesi e proprio con il tecnico giunto da Porto Alegre.

E fin dalle prime giornate i tifosi che sono ritornati in massa a frequentare gli spalti del Palazingaro hanno capito che sarebbe stata una stagione trionfale. Ed ora con la promozione ad un solo punto a parlare è proprio Darci Foletto. “Siamo vicini al grande traguardo e un grande plauso va a tutti i dirigenti con in testa Giuseppe Detta – afferma -, il quale ha allestito una squadra completa in ogni reparto esaudendo tutte le mie richieste. Basti pensare che anche a mercato chiuso è stato inserito nell’organico Teles Michelon, peccato per l’infortunio di Ferreira, che ci ha privato di un elemento di primo livello, ma dispongo di un roster di grandi professionisti che si allenano dando il massimo e per questo sono molto soddisfatto”.

Foletto poi si sofferma sul fatto che la promozione sia arrivata con largo anticipo:”Con i dirigenti spesso abbiamo affrontato l’argomento e pensavamo che il traguardo sarebbe stato raggiunto solo in fondo, dovendoci confrontare con squadre di grande prestigio che avevano nelle loro fila grandi protagonisti. Averlo fatto con largo anticipo conferma la bontà del lavoro fatto da tutti: società, tecnici, calcettesti e anche tifosi che sono stati sempre al nostro fianco e spero di ritrovare presto dopo l’imprevista chiusura del Palazingaro“.

Con la promozione messa in ghiaccio ora la mente è rivolta alla fase nazionale di Coppa Italia:E’ un obiettivo che vogliamo fare nostro anche per dare il giusto merito agli sforzi compiuti dai dirigenti che non ci hanno fatto mancare nulla e sarebbe bello alzare al cielo questo trofeo anche perché sarebbe la prima volta per Sala Consilina. Noi siamo determinati, ma ora pensiamo a chiudere bene il campionato”.

La promozione aritmetica è attesa per sabato sul campo del Casagiove, mentre la fase di Coppa Italia, per un ricorso al Collegio di Garanzia del Coni, è slittata a martedì 17 marzo e lo Sporting Sala Consilina resta in attesa di conoscere il nome dell’avversaria, che sarà una squadra dell’Abruzzo.

– redazione sportiva –

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*