Continua a Polla la grande festa per i 100 anni di suor Irma ed oggi si è tenuta una piccola cerimonia voluta dal sindaco Massimo Loviso e da tutta l’Amministrazione comunale.

Suor Irma, all’anagrafe Antonietta Capuano, è nata a Sassano il 17 febbraio del 1921, negli anni dell’adolescenza si è trasferita a Polla presso le suore dei Sacri Cuori e ha trascorso il resto della sua vita qui dove è amata da tutti. Ha insegnato infatti per molti anni all’Istituto “Santa Teresa del Bambin Gesù” e da tutti i suoi alunni è stata ricordata con affetto e stima.

Abbiamo ritenuto opportuno svolgere questa cerimonia, nel rispetto delle norme anti-Covid, a dimostrazione che il segno del passaggio di suor Irma in questa scuola, in questa casa, nella nostra comunità, nonostante il tempo trascorso, non sia affatto svanito. Oggi è davvero un giorno speciale, abbiamo sentito il desiderio di poter dire grazie. La ringraziamo per tutto ciò che ha fatto per la comunità di Polla, per le tante generazioni che ha cresciuto e accudito, con amore e dolcezza. E’ un prezioso patrimonio di valori, un modello da seguire, una lunga vita vissuta con grande fede e dedizione verso gli altri. Cento anni trascorsi nella luce del Signore, trascorsi al servizio di Dio. Esemplare educatrice, simbolo delle suore, della nostra comunità e testimone dell’evoluzione del nostro territorio“.

Il sindaco Loviso ha ricordato un altro momento di festa insieme a suor Irma, nel 2011 in occasione dei suoi 90 anni, cerimonia alla quale parteciparono tantissime persone.

L’Amministrazione le ha donato, per il traguardo raggiunto, una targa di ringraziamento e anche un rosario in oro per continuare a pregare. Commossa suor Irma ha ringraziato tutti, presenti e non, per il grande affetto ricevuto.

Il Signore mi ha fatto vivere tanto,  ha voluto così – dichiara – .Tante volte mi chiedo perché sono arrivata a cento anni e poi vedo tanti giovani e mi rallegro. Dal ’42 sono stata sempre con i bambini“.

Sono intervenute per un saluto la Madre Superiore suor Delia e la dirigente dell’Istituto suor Maurilia, che ha scoperto una lastra in marmo a forma di cuore con incisa una dedica da parte degli alunni e dei genitori.

Per la benedizione era presente il Vescovo della Diocesi di Teggiano-Policastro, Padre Antonio De Luca che ha dichiarato: “I cento anni di suor Irma sono un tributo e una riconoscenza ad una persona che ha dato vita al carisma e all’educazione dei bambini. Incontro delle persone ormai adulte che sono state alunne di suor Irma. Questo è un tributo che vogliamo dare ad una schiera di religiose dei Sacri Cuori che in cento anni hanno dato vigore e forza a questa comunità civile. Grazie a suor Irma e a tutte le religiose che si sono avvicendate in questi anni“.

Presenti anche i parroci di Polla e il Maresciallo della locale Stazione dei Carabinieri Luigi Mercone.

– Annamaria Lotierzo –


  • Leggi anche

17/2/2021 – Gioia ed emozione a Polla per i 100 anni dell’amata suor Irma

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*