Fedeli in festa questa mattina a Teggiano per la riapertura della piccola chiesa di Sant’Andrea dopo il brutto episodio che l’ha vista protagonista il 1° maggio scorso.

Nel giorno in cui viene celebrato San Giuseppe lavoratore, il gruppo scultoreo della Madonna di Pompei fu distrutto dalle fiamme a causa, probabilmente, di un corto circuito che colpì il filo elettrico della corona della statua di Santa Caterina, situata ai piedi della Madonna.

Una Santa Messa solenne simbolo di rinascita, dunque, quella celebrata questa mattina nella chiesa di Sant’Andrea dal parroco di Teggiano don Giuseppe Puppo, che, affiancato da padre Raji, ha benedetto la statua della Madonna dopo il restauro a cura di Gioia Schiavo. La funzione è stata accompagnata dai canti del coro della Cattedrale di Santa Maria Maggiore con il Maestro Antonia Malattino.

La struttura della chiesa, fortunatamente, uscì indenne dall’incendio domato prontamente dai Vigili del Fuoco del Distaccamento di Sala Consilina, ma si è reso necessario l’adeguamento dell’impianto elettrico.

Presenti oggi alla cerimonia l’assessore del Comune di Teggiano Claudia Colitti e il consigliere Conantonio D’Elia.

– Paola Federico –


  • Articolo correlato

1/5/2019 – Statua si incendia nella chiesa di Sant’Andrea a Teggiano. I Vigili del Fuoco evitano il peggio

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*