In questo fine settimana sapremo quali sono state le ricadute delle riaperture del 4 maggio. Dopo 2 settimane, ovvero il tempo di incubazione del virus, sapremo se si sono sviluppati nuovi focolai. Nell’attesa ho i brividi addosso, ma siamo pronti ad affrontare qualsiasi scenarioLo ha affermato il Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca.

“Una cosa dev’essere chiara – ha sottolineato -, senza il senso di responsabilità e autocontrollo dei cittadini non basterà nessuna ordinanza.

In Campania, ha ricordato il Governatore De Luca, è obbligatorio l’uso della mascherina ed è necessario il controllo da parte delle Forze dell’ordine poiché “se tutti girano la testa dall’altra parte andremo verso una tragedia”.

Se avremo i cittadini che rispettano le ordinanze, usano le mascherine, lavano spesso le mani e mantengono le distanze indicate – dichiara il Presidente De Luca –, potremo riaprire tutte le attività con le adeguate misure di sicurezza. Se questo senso di responsabilità manca, dovremo prepararci a guai molto grossi. Inoltre, dobbiamo fare i conti conti con due tipi di imbecilli: il primo è colui che non porta la mascherina, il secondo è un imbecille doppio ovvero colui che la indossa appesa al collo, come un ciondolo. Quello è scemo due volte, perché si prende il fastidio ma non la tutela sanitaria“.

– Paola Federico –

Un commento

  1. Antonio Cantelmi says:

    Controlli esauriti, chiediamoli alla Corea, ma quella nord.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*