La battaglia contro il cancro passa dai progressi della ricerca oncologica ma anche dall’adozione di stili di vita adeguati: secondo l’American Institute for Cancer Research tre tumori su dieci sono prevenibili con una sana alimentazione. Il cibo che consumiamo rimane uno dei fattori di rischio più importanti, dopo il fumo e prima della sedentarietà. 

Non tutti i tumori sono però ugualmente sensibili agli effetti del cibo. Lo ha dimostrato lo studio EPIC, realizzato grazie anche al contributo di AIRC, l’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro, osservando per oltre vent’anni le abitudini alimentari dei cittadini europei. I risultati di EPIC confermano che esofago, stomaco e intestino, gli organi più direttamente a contatto con il cibo che ingeriamo, sono quelli sui quali una sana alimentazione esercita il maggior effetto preventivo contro il cancro. 

La sana alimentazione da sola non basta. È altrettanto importante l’esercizio fisico regolare che, come dimostrato da numerose ricerche, diminuisce del 20-40% il rischio di tumore al colon, all’endometrio e del polmone, oltre a contribuire alla prevenzione del cancro al seno. 

Grazie ai progressi della ricerca e alla sempre maggiore conoscenza del sistema immunitario, oggi sappiamo che è possibile allenare le nostre difese naturali affinché siano sempre pronte a proteggere, nel modo migliore, il nostro organismo da una parte grazie ai vaccini, che potenziano il sistema immunitario perché lo preparano a riconoscere e debellare virus e batteri prima che ci arrechino un danno; dall’altra parte, nella lotta al cancro, grazie all’immunoterapia. È sempre più evidente, inoltre, che lo stile di vita costituisce per il nostro sistema immunitario una vera e propria palestra, perché ne influenza il funzionamento. 0-5-30 è la formula vincente da adottare ogni giorno: 0 sigarette, di qualunque tipo, 5 porzioni di frutta e verdura e 30 minuti di esercizio fisico moderato. 

Per ribadire l’importanza dei corretti stili di vita i volontari AIRC si sono impegnati a gennaio per distribuire le “Arance della Salute”, simbolo dell’alimentazione sana e protettiva grazie alle loro straordinarie proprietà. Arance rosse di Sicilia che contengono antociani e vitamina C. 

 

Bibliografiawww.lastampa.it – www.galileonet.it – www.tg24.sky.it – www.notiziemediche.it 


Farmacia 3.0 – Rubrica a cura del dott. Alberto Di Muria

         

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano