consilgio comunale atena lucana 1 consilgio comunale atena lucana 2

Si è tenuto nella tarda mattinata il Consiglio Comunale di Atena Lucana, che ha approvato con i voti favorevoli della maggioranza e quelli contrari dei tre consiglieri di opposizione i punti all’ordine del giorno: piano delle opere pubbliche triennale, Documento Unico Programmazione economica (DUP) e il Bilancio 2018-2020.

Il dibattito in merito al quarto punto all’ordine del giorno, la proposta della minoranza di registrazione audio-video delle sedute del Consiglio, è stato rimandato a data da destinarsi con voto unanime di tutti i partecipanti. L’importanza dei documenti in discussione, che concretizzano le scelte dell’Amministrazione e fissano in modo chiaro le priorità dell’azione politica, e la prossimità delle elezioni comunali hanno infiammato il dibattito, in un clima di accesa campagna elettorale.

Il sindaco Pasquale Iuzzolino ha illustrato le opere pubbliche da realizzare con priorità in un’ottica di continuità e coordinamento con i progetti già avviati dall’Amministrazione, rivendicando i meriti delle scelte effettuate e gli obiettivi raggiunti.

Il consigliere di minoranza Luigi Vertucci ha invece denunciato il pressapochismo con cui, a suo giudizio, l’Amministrazione comunale gestisce ogni cosa, ed ha evidenziato un atteggiamento di colpevole immobilismo rispetto alle esigenze dei cittadini.

Posso affermare – ha concluso Vertucci – che questo è il peggior Bilancio degli ultimi 15 anni e lo dico senza esagerazioni. E’ un Bilancio pericoloso perché il pareggio dei conti fonda su ipotesi non raggiungibili, con riferimenti astratti a risparmi di costi e a dismissioni del patrimonio e nessun piano che consenta di realizzarli. Ed è un DUP bugiardo perché si parla di sviluppo del turismo, di misure a sostegno dell’agricoltura, si paventano altri lodevoli iniziative come l’acquisto di uno scuolabus e poi in Bilancio non vi è alcun intervento in queste direzioni né le rispettive previsioni di spesa. Ancora una volta, il sindaco enuncia obiettivi, anche condivisibili, e poi nulla viene fatto per concretizzarli.”

A poco più di un mese dalle elezioni la campagna elettorale è dunque già ben avviata.

– Lorenzo Stavola –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano