Il mal di denti è uno dei disturbi più frequenti e anche tra i meno tollerati. La carie è una delle cause più comuni ed è dovuta alla corrosione dello smalto, la sostanza organica che circonda e protegge i denti, ad opera di sostanze acide che si formano in bocca in seguito al contatto con gli alimenti. Per questo è fondamentale la pulizia dei denti ogni volta che si mangia.

La pulpite, invece, è l’infiammazione della polpa dentaria e dà origine ad un dolore intenso anche se non continuo che si aggrava di notte e al freddo. La periodontite è l’infiammazione dei tessuti di sostegno del dente e provoca un dolore più continuo.

L’ascesso dentario è dovuto ad un’infezione della polpa dentaria o della radice del dente e provoca un dolore molto forte e continuo. Infine anche l’eruzione dentaria, nei bambini molto piccoli, si associa a disturbi più o meno intensi e diffusi.

Anche contro il mal di denti possono essere molto utili i rimedi omeopatici che saranno scelti in ragione della causa e delle modalità di aggravamento o di miglioramento dei sintomi.

Le forme di eruzione dentaria nei bambini molto piccoli che generano disturbi locali o di tipo sistemico possono essere contrastate con un rimedio molto usato in età pediatrica, cioè Chamomilla. Anche Magnesia carbonica può essere utile.

Contro le nevralgie conseguenti all’estrazione dentaria possono essere utili Arnica se prevale la contusione o Hypericum se il dolore è molto forte. Arnica e Phosphorus sono utili comunque in tutti i casi in cui vi sia un sanguinamento gengivale in seguito a traumi o infiammazioni.

Belladonna è il rimedio di tutti quei casi legati a tumefazione della parte, sensazione locale di pulsazione e aggravamento dei sintomi per esposizione della parte al calore. Utile anche Hepar sulfur quando il dolore si fa insopportabile. Mercurius solubilis, invece, in caso di intensa salivazione, gusto metallico e alito fetido.

Aconitum sarà indicato nei casi di dolore dentario scatenato dall’esposizione al freddo e Arsenicum, infine, in tutti quei casi in cui il dolore peggiora di notte e si associa ad intensa agitazione.

Infine contro le carie possono essere utili gli oligoelementi che aiutano a rinforzare la risposta tissutale e a rallentare la comparsa dei fenomeni infettivi.

Bibliografia: www.curenaturali.it – www.riza.it


Farmacia 3.0 – Rubrica a cura del dott. Alberto Di Muria

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*