Farmacia 3.0 – dieta e piante officinali per combattere il colon irritabile Rubrica a cura del dott. Alberto Di Muria



























La sindrome del colon irritabile è un disturbo cronico piuttosto diffuso che si manifesta con spasmi e dolori addominali, nausea, costipazione, stitichezza o diarrea. I disordini intestinali che comporta, sebbene curabili e controllabili, possono diventare davvero spiacevoli nella gestione quotidiana della vita.

Una dieta corretta, assieme a un migliore controllo dello stress, è il primo step per far regredire i sintomi e stare meglio. Purtroppo i cibi nemici del colon non sono gli stessi per tutti i pazienti. Gli alimenti a rischio vanno valutati caso per caso e dipendono prima di tutto dalla sensibilità individuale rispetto a certi cibi.

È utile consumare alimenti a basso contenuto di grassi come frutta e verdura e, se non si soffre di celiachia, ad alto contenuto di carboidrati come pasta, riso, pane e cereali integrali. Mangiare a orari regolari e masticare con calma. No ai latticini, sì allo yogurt. No ai legumi, sì a carne e soprattutto pesce come fonte di proteine. No deciso agli alcolici. No alla marmellata e alle caramelle, alle spezie, al caffè, al tè, alla cola e altre bibite gasate. Altri alimenti sono a rischio indiretto, come quelli ricchi di sale tipo i dadi per brodo e gli insaccati. Meglio pasti piccoli e frequenti, inoltre, che pasti sporadici ma abbondanti.










Le piante officinali possono essere un valido aiuto per tutti quei disturbi acuti o cronici di cui soffre l’intestino, in virtù delle loro proprietà antinfiammatorie e regolatrici della funzionalità.

L’infuso di camomilla è l’ideale per trattare il colon irritabile e trovare sollievo. I suoi fiori hanno delle proprietà in grado di ridurre l’infiammazione, sono antibatterici e agiscono come calmanti. Un infuso eccellente per i dolori gastrici e intestinali e per calmare il colon irritabile è quello di anice. Diminuisce il gonfiore e i gas ed è, inoltre, un antispasmodico, molto indicato per le persone che soffrono di colon irritabile. Però l’anice non è adeguata se si soffre di diarrea.

La menta appartiene alla famiglia delle piante carminative, antispasmodiche, rilassanti e sedanti. Questo significa che, quando arriva nel nostro apparato digerente, agisce direttamente sullo stomaco e sull’intestino per ridurre l’infiammazione e il dolore e darci una sensazione di rilassatezza. L’infuso di salvia è adatto se state soffrendo di diarrea, vomito e nausee. Infine, usatissime sono le tisane di malva e melissa per la loro capacità di ridurre la sintomatologia connessa al colon irritabile.

Bibliografia: www.paginemediche.it   – www.viverepiusani.it – www.my-personaltrainer.it


Farmacia 3.0 – Rubrica a cura del dott. Alberto Di Muria

































Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*