Non si arrestano i problemi che coinvolgono l’ospedale “Luigi Curto” di Polla. Infatti come evidenziato da molti il nuovo Piano Ospedaliero danneggerebbe il presidio ospedaliero pollese, nonostante la promozione a DEA di I livello, e per questo il primo cittadino Rocco Giuliano ha convocato un incontro con gli altri sindaci del territorio.

Ho convocato questo incontro per esaminare il Piano Sanitario e anche il piano riguardante l’edilizia sanitaria – dichiara Giuliano – Vogliamo sapere in modo chiaro cosa c’è scritto nel Piano perché ci sono alcuni punti che danneggiano il nostro ospedale. Abbiamo il dovere di verificare e in caso chiedere o un incontro al Governatore De Luca per apportare delle modifiche oppure impugnare il Piano davanti al Tar”.

Noi siamo DEA di I livello e abbiamo conservato le specialistiche ma i problemi restano – continua il sindaco – se non arrivano medici e infermieri e non vengono acquistate le giuste attrezzature non si riescono comunque a garantire i servizi. Vogliamo capire se questa pianificazione è esecutiva o meno”. Rocco Giuliano ritorna a parlare del Punto Nascita e chiarisce che “è aperto su disposizione di un Commissario ma la Regione non si è pronunciata”.

Come ha fatto sapere il primo cittadino in questi giorni sono stati anche bloccati i ricoveri nel reparto di Ortopedia dato che il Primario è in ferie e non ci sono altri medici di turno.

L’incontro con i sindaci è fissato per mercoledì 13 febbraio, alle ore 17.00, presso la Casa comunale di Polla.

– Annamaria Lotierzo –

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*