Uno dei lati negativi dell’inverno è sicuramente il freddo e con lui gli inevitabili sconvenienti. Ne sa qualcosa chi soffre di geloni agli arti, un fastidio che spesso rende difficile vivere il periodo invernale e crea non pochi disagi.

Questo disturbo si manifesta con l’arrossamento della pelle che può addirittura assumere una sfumatura bluastra. Solitamente arrivano anche prurito e dolore oltre al gonfiore: si tratta di un’alterazione cutanea dovuta al freddo e alla forte umidità. Le zone più interessate da questi mini-congelamenti sono mani e piedi ma anche il viso, il naso, i padiglioni auricolari e le orecchie. I più colpiti da questo problema sono donne e bambini dato che entrambi tendono a soffrire di problemi circolatori. Ma anche i fumatori e tutte quelle persone che soffrono di malattie del connettivo. Anche le terapie a base di farmaci vasocostrittori o alcuni antidepressivi sono un fattore di rischio per i geloni.

Si può tentare di prevenire questa alterazione esponendosi il meno possibile al freddo, vestendosi in modo adeguato ed evitando gli sbalzi di temperatura.

Le opzioni di trattamento della medicina tradizionale per i geloni sono le creme a base di corticosteroidi per aiutare ad alleviare prurito e gonfiore. Se la pelle è danneggiata, il trattamento comprende la pulizia con un antisettico e la protezione delle ferite. Se subentra un’infezione, il medico può prescrivere degli antibiotici. Ci sono, però, anche dei rimedi naturali ai quali si può ricorrere per combattere i geloni.

Il rimedio naturale più conosciuto in caso di geloni è la calendula, un fiore dalle importanti proprietà curative. Per uso topico, la calendula possiede attività antinfiammatoria, antibatterica ed immunostimolante e favorisce la guarigione delle ferite con attività cicatrizzante. Anche il gel di Aloe Vera è perfetto per contenere l’infiammazione soprattutto nei giorni successivi ai primi trattamenti. Il suo potere lenitivo e riparativo sarà di grande aiuto. Utili anche le foglie di salvia. Hanno proprietà antinfiammatorie, prevengono le infezioni e sono perfette per il contatto con la pelle.

Anche l’omeopatia può essere utile contro questo fastidioso disturbo. Pulsatilla è il rimedio consigliato nel caso in cui i geloni peggiorano con il calore arrivando ad un colorito tipo violaceo. Agaricus, invece, è il rimedio adatto a geloni che sembrano migliorare al caldo e che colpiscono specialmente i piedi che mostrano estremità molto arrossate. Ai rimedi precedentemente descritti si può associare Histamimun, un rimedio adatto alle congestioni e al prurito.

Bibliografia: www.curenaturali.it – www.paginemediche.it- www.mondobenessereblog.com


Farmacia 3.0 – Rubrica a cura del dott. Alberto Di Muria

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*