Sono tante le persone che in questo periodo di emergenza Coronavirus stanno dando il proprio contributo per aiutare i cittadini in difficoltà. Ma spesso, oltre a mancare i beni primari per il sostentamento di intere famiglie, vengono meno anche i materiali necessari ai tanti che combattono in prima linea contro questo nemico invisibile.

La mancanza dei dispositivi di protezione individuale, che ormai abbiamo imparato a riconoscere con la sigla DPI, è un problema all’ordine del giorno che, però, in tanti, tra cittadini, associazioni, imprenditori ed enti, stanno cercando di risolvere, quanto più possibile, attraverso donazioni.

Proprio per questo la “Squadra di caccia Tropiano” di Teggiano ha deciso di acquistare e donare tute e gambali al presidio Saut 118 di Teggiano.

Sapevamo della carenza di dispositivi di protezione e quindi abbiamo subito pensato di fare la nostra parte – afferma Antonio Tropiano -. Il personale sanitario ogni giorno lotta per difendere la salute dei cittadini, mettendo a rischio la propria incolumità. I DPI sono necessari per portare avanti questo lavoro. Che il nostro contributo sia visto anche come un ringraziamento per tutto quello che viene fatto“.

– Paola Federico –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*