Dall’Unione Commercianti Sapresi un’iniziativa per aiutare le persone in difficoltà in questo periodo pieno di incertezze, dettate dall’emergenza Coronavirus. Parte così il “Pacco sospeso” in accordo con il Comune, la Protezione Civile e la Croce Rossa di Sapri.

L’iniziativa prevede, per chi aderirà, di lasciare beni di prima necessita presso i negozi nei quali si va a fare la spesa, prodotti che saranno poi donati alle famiglie che già vivevano in situazioni precarie, a livello economico, e che oggi subiscono più che mai le difficoltà che l’intera nazione sta vivendo.

Siamo ormai consapevoli delle misure adottate nei giorni scorsi dal Governo e dalle istituzioni locali, così come siamo consapevoli delle conseguenze che da esse ne derivano, ovvero il blocco dell’intera economia – affermano i membri dell’Unione Commercialisti -. La nostra iniziativa nasce proprio per fronteggiare questa situazione e mette in risalto il senso di appartenenza ad una comunità che si aiuta a vicenda nei momenti più bui, di una comunità forte, pronta a rialzarsi”.

Siamo una comunità, siamo umani. Non vuole essere una forma di elemosina – sottolineano -, ma una misura per fronteggiare un problema reale. Crediamo fortemente nel senso di unione, così come crediamo nei valori della nostra comunità che ci contraddistinguono. Dunque rivolgiamo l’invito a tutti i sapersi sensibili a questa iniziativa e a tutti quegli esercenti che vogliono offrirsi per questa iniziativa”.

La distribuzione tramite volontari verrà effettuata martedì 31 marzo dalle ore 10 alle ore 13.

– Paola Federico –

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*