Cari elettori del comune di Pertosa,
la società civile è in continua evoluzione, con una classe giovanile che vive sempre più distante dalla politica, accusata di aver fatto troppo per i propri interessi e poco o niente per portare al centro i problemi sociali e di vita quotidiana del cittadino. La lista “Paese mio” vuole mettere voglia di fare e conoscenza al servizio del cittadino che è il vero protagonista di un rinnovamento urgente e necessario verso il quale dobbiamo protenderci. Il cambiamento spaventa, sempre. In fondo, come diceva Nelson Mandela, “il compito più difficile nella vita è quello di cambiare se stessi”. Ma se oggi ci rattristiamo guardando il nostro paese svuotato e i nostri figli con una valigia in mano pronti ad allontanarsi dalla propria terra in cerca di una possibilità che noi genitori, noi cittadini, non riusciamo a garantirgli qui e ora, allora siamo chiamati ad abbandonare il senso di impotenza che per troppo tempo ci ha reso passivi, iniziando a costruire insieme un futuro che ci doni l’opportunità di rimanere in questa meravigliosa terra.

Le fondamenta sulle quali vogliamo erigere questo cambiamento, sono i valori che ci contraddistinguono, che ci rendono un popolo genuino, accogliente verso il prossimo, pronto a tendere la mano verso chi è in difficoltà. Perché noi siamo questo e molto altro e chi passa da qui, chi riesce a cogliere durante la propria visita frammenti del nostro essere, va via carico di positività.

Ripartire dal valore di ogni singolo cittadino e puntare a ridare forma a una collettività che ormai appare senza più punti di riferimento è il nostro obiettivo al servizio di una comunità fragile la cui solitudine è stata accentuata dalla crisi economica e dall’emergenza sanitaria causata dal Covid-19.

L’obiettivo da perseguire è quello di ridare dignità a chi ha deciso di rimanere a vivere nel nostro Comune, con la certezza una volta e una speranza adesso, che Pertosa possa e debba essere un luogo accogliente per chi lo vive attivamente, cosicché la dimensione paese diventi un vantaggio appetibile in termini di offerta lavorativa, sociale, culturale e dei servizi in genere. Questi sono i punti fermi da cui siamo partiti quando abbiamo deciso di scendere in campo per dare il nostro contributo.

Siamo certamente consapevoli che la situazione amministrativa lasciata dalla precedente Amministrazione riporta un bilancio negativo che deve essere risanato. Stiamo già riflettendo e pianificando strategie che possano portare in tempi brevi a questo risanamento e che sicuramente coinvolgeranno la forza imprenditoriale del territorio che, con il proprio contributo, potrà dare un aiuto concreto per la rinascita del nostro paese. Rivedremo alcuni accordi e contratti in essere, in modo tale da ottimizzare le risorse economiche del Comune e da non gravare sui cittadini; valorizzeremo le risorse comunali in modo tale che esse stesse possano generare reddito; ci impegneremo nella ricerca di finanziamenti pubblici in grado di veicolare risorse necessarie per lo sviluppo del nostro territorio. Un bilancio che non riporti più un segno meno sarà la nostra principale mission che cercheremo di raggiungere in tempi brevi per poi poterci dedicare ad una concreta crescita territoriale.

Punto programmatico sostanziale saranno per noi i giovani e gli anziani, il futuro che deve rimanere a Pertosa grazie a nuove opportunità occupazionali che creeremo e la memoria storica, bagaglio che i nostri amati anziani devono continuare a trasmetterci. Due forze da integrare, poiché l’una ha bisogno dell’altra. Per questo ogni disagio economico e sociale dovrà essere ridotto o annullato alimentando il valore della solidarietà. È opportuno, inoltre, sottolineare l’importanza che la cultura può rivestire all’interno di un’Amministrazione pubblica, assumendo un ruolo cardine nella politica di sviluppo. Investire nella cultura, oggi, non vuol dire solo salvaguardare un patrimonio di cui Pertosa è ricca, ma promuovere il turismo, accrescere il valore dell’identità, individuale e collettiva, valorizzare le politiche per l’ambiente, creare lavoro e nuove figure professionali.

In questa direzione va la nostra ferma intenzione di migliorare la gestione del sito Grotte di Pertosa-Auletta e i relativi musei integrati, in sinergia con il vicino Comune amico, Auletta.
Lavoro, ambiente, assistenza, cultura, turismo, promozione dei prodotti locali e valorizzazione del territorio in tutte le sue forme, saranno alcuni dei perni intorno ai quali far rivivere il comune con una progettualità mirata, capace di ridare slancio a una terra che attende solo di essere guardata con occhi nuovi.

Lo sguardo che noi cercheremo di incrociare sarà quello di un cittadino partecipe, desideroso di accogliere e non di scappare, conscio di ciò che si ha e non più deluso da ciò che si vorrebbe avere, una visione carica di quella speranza che ci rende uguali e che ci farà guardare insieme nella stessa direzione.

– Spazio elettorale autogestito –

Un commento

  1. ANGELO MANGO says:

    FRASI FATTE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*