Economia&Finanza: Innovazione e sistemi di pagamento mobile – a cura della Banca Monte Pruno









































Il settore bancario e finanziario è in continua evoluzione, influenzato pesantemente dall’innovazione tecnologica. Cambia il modo in cui le persone usufruiscono dei servizi finanziari.

Una spinta determinante verso tale cambiamento è data dall’utilizzo sempre più diffuso dei dispositivi “mobile” (smartphone per primi).










I pagamenti tramite dispositivi portatili (mobile payment) possono essere classificati in base al luogo dove avvengono le operazioni di acquisto e vendita:

  • Mobile Proximity Payment, pagamento in negozio tramite terminale PoS (Point of Sale) abilitato (tecnologia Near Field Communication – Comunicazione in prossimità),
  • Mobile Remote Payment, pagamento su sito e-commerce/app aderente.

Il mobile payment, in effetti, è facile e comodo. Basta associare la propria carta all’applicazione di mobile payment scelta per essere pronti ad effettuare un pagamento in mobilità, senza nessun costo aggiuntivo. Con il mobile payment non serve più il portafoglio, si possono effettuare acquisti avvicinando lo smartphone o lo smartwatch al PoS del negozio. Attraverso il mobile payment è possibile migliorare le proprie esperienze di pagamento in termini di affidabilità, controllo e velocità.

Affidabilità con l’ausilio di questi sistemi ed i livelli di sicurezza raggiunti dai dispositivi mobili si può evitare di estrarre la carta di credito dalle proprie tasche. Inoltre, durante la transazione, nessun codice della carta è memorizzato ed è garantita anche la sicurezza delle transazioni perché, per ogni transazione, viene utilizzato un numero di carta virtuale.

Velocità e fruibilità: basta avere uno smartphone a portata di mano ed il processo di pagamento dura molto meno di un minuto.

Controllo: grazie alle app dedicate ed ai “wallet” (borsellini elettronici) si possono tenere sotto controllo tutte le spese effettuate e tutti i flussi informativi che riguardano la carta di credito, in modo molto semplice.

Il forte interesse dei big della tecnologia (Apple, Samsung, Google,…) verso il mobile payment è dimostrato dal lancio “sequenziale” delle nuove applicazioni per i pagamenti con dispositivi mobili.

Per “trasformare” uno smartphone in un borsellino elettronico (wallet) serve un’app.

Ecco le più diffuse:

  • Apple Pay è il sistema di pagamento per i dispositivi Apple. Sull’iPhone è già presente l’app “Wallet”, aprendola si può immediatamente aggiungere la carta cliccando sul segno “+” ed avviare la scansione della carta. Terminate la verifica da parte dell’istituto emittente, il processo di configurazione è concluso.
  • Samsung Pay è il sistema di pagamento per i dispositivi Samsung. Una volta installata l’app, il processo di attivazione è semplicissimo: dopo aver inizializzato il software, configurato le impronte digitali e/o un codice di sblocco, per aggiungere la carta è sufficiente inquadrarla con la fotocamera. L’app acquisisce automaticamente tutte le informazioni necessarie e dopo pochi clic la configurazione è conclusa.
  • Google Pay  è il sistema di pagamento compatibile con tutti gli smartphone Android. Una volta scaricata e avviata l’app, è necessario compilare l’apposito form inserendo i dati della carta. Una volta inserite tutte le informazioni richieste, viene verificata l’identità ricevendo un codice via sms o via mail.
  • Nexi Pay è l’app per iOS e Android riservata ai clienti in possesso di una carta Nexi. Con un tocco si consulta il saldo e si gestiscono i servizi di sicurezza, i limiti della carta e si controllano le spese in tempo reale. L’app Nexi Pay ha già integrati Apple Pay, Samsung Pay, Google Pay per pagare ogni acquisto con lo smartphone.

Le soluzioni di pagamento Apple Pay, Samsung Pay, Google Pay e Nexi Pay sono dedicate a tutti i clienti in possesso di un dispositivo compatibile e titolari di carte di credito individuali collocate dalla Banca Monte Pruno.

– Stefania Morena – Responsabile Ufficio Banca Digitale e Progetti Innovativi

 





































Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*