Tra le misure e gli interventi previsti dal Decreto Rilancio approvato lo scorso maggio, senz’altro hanno destato maggiore interesse da parte di cittadini e imprese i bonus fiscali denominati Ecobonus e Sismabonus che, prevedendo il riconoscimento di un credito di imposta pari al 110% del valore dei lavori ad effettuarsi, sostanzialmente permette ai beneficiari di realizzare “a costo zero” importanti opere finalizzate al risparmio energetico e all’adeguamento sismico delle proprie abitazioni. I termini per presentare le domande di accesso ai bonus sono partiti dal 1° luglio e saranno validi fino al 31 dicembre 2021.

In sintesi, l’Ecobonus del 110% spetterà per tutti i lavori di efficientamento energetico, nei limiti di spesa individuati per ciascuno di essi, a condizione che seguano almeno uno degli interventi cosiddetti trainanti, vale a dire le opere di isolamento termico degli edifici, la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernali nelle parti comuni dei condomini e la sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti a pompa di calore in abitazioni unifamiliari. Come anticipato, il super bonus del 110% spetterà anche per i lavori di adeguamento antisismico, eseguiti sempre nel periodo temporale tra il 1° luglio 2020 ed il 31 dicembre 2021.

Al fine di beneficiare della detrazione fiscale del 110% è stato previsto un doppio meccanismo di sconto in fattura e cessione del credito a soggetti terzi, tra cui banche, compagnie assicurative e le stesse imprese che svolgono i lavori. Per poter usufruire dello sconto o della cessione del credito, gli interessati potranno inviare telematicamente la propria richiesta all’Agenzia delle Entrate entro il 16 marzo dell’anno successivo a quello in cui si sostiene la spesa. Si potrà invece fruire del credito d’imposta dal giorno 10 del mese successivo alla ricezione della comunicazione e comunque non prima del 1° gennaio dell’anno successivo a quello in cui sono sostenute le spese.

I cittadini che vorranno beneficiare dei bonus anzidetti dovranno inevitabilmente prepararsi ad un iter burocratico non indifferente, con predisposizione di copiosa documentazione lungo tutte le fasi dei lavori nonché in quella della cessione del credito in senso stretto. Proprio per venire incontro alle inevitabili difficoltà che famiglie e imprese si troveranno ad affrontare, lo Studio Viglione-Libretti & Partners ha già da tempo messo a disposizione dei propri clienti un team di professionisti ed esperti con lo scopo di fornire supporto e consulenza in tutte le fasi e per tutti gli aspetti peculiari delle anzidette procedure agevolative.

Chiunque fosse interessato ad accedere agli importanti vantaggi previsti da Eco e Sismabonus, potrà dunque rivolgersi allo Studio Viglione-Libretti & Partners in modo da poter ottenere supporto e consulenza professionale a iniziare dalle primissime fasi di studio di prefattibilità e sino alla cessione del credito vera e propria.

Per info: www.studioviglionelibretti.it – info@studioviglionelibretti.it

Telefono: 0975/399004  Cellulare: 338/8122100

Vai alla RUBRICA DEL CONSULENTE – a cura dello Studio Viglione Libretti –

 

PUBBLIREDAZIONALE

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*