Eboli: il consigliere Vecchio attacca la Compagnia Carabinieri. Cirielli:”Intervenga ministro Lamorgese”









































E’ polemica ad Eboli dopo alcune dichiarazioni rilasciate in Consiglio comunale dal presidente dell’assise Fausto Vecchio e rivolte alla locale Compagnia Carabinieri e, di riflesso, al suo Comandante, il Capitano Luca Geminale. Tutto sarebbe nato da un’operazione condotta dai militari dell’Arma volta ad accertare violazioni urbanistiche in città.

Vecchio ha attaccato l’Arma affermando che “le Forze dell’Ordine hanno perso un po’ il controllo della situazione” e accusando il Capitano di “fare tanto rumore per nulla“. 

Affermazioni dure e che appaiono irrispettose del ruolo che i Carabinieri svolgono quotidianamente sul territorio, soprattutto in un’area complicata come quella di Eboli e della sua periferia. Azione denotata da numerose operazioni messe a segno dagli uomini del Capitano Geminale a tutela della legalità ma, soprattutto, della sicurezza dei cittadini.











Le dichiarazioni del consigliere Vecchio non sono affatto piaciute all’onorevole Edmondo Cirielli, Questore della Camera dei Deputati ed esponente di Fratelli d’Italia. “Ritengo incredibili e gravissime – ha dichiarato – le affermazioni del Presidente del Consiglio Comunale di Eboli contro la Compagnia dei Carabinieri del territorio, che è impegnata ad accertare eventuali violazioni urbanistiche o altre questioni inerenti. Siamo di fronte ad una polemica molto grave contro le istituzioni che compiono quotidianamente il loro dovere. Siamo di fronte ad accuse che, quando partono da altre istituzioni, rischiano di sembrare delle intimidazioni. Mi auguro che il sindaco di Eboli prenda immediatamente le opportune distanze da quanto accaduto nel corso del Consiglio comunale. Dal canto mio presenterò un’interrogazione urgente al ministro dell’Interno Luciana Lamorgese per mettere in campo tutte le azioni volte a tutelare la legalità e il sostegno all’Arma dei Carabinieri, i quali con immensi sacrifici e con grande spirito di abnegazione tutti i giorni cercano di far rispettare la legge, senza esitazione e distinzione tra i cittadini”.

– Chiara Di Miele –



































Un commento

  1. Mario Senatore says:

    Anche una baionetta, in mani sbagliate, può sgretolare una piramide. Prima che questa crolli, bisogna impedire ad incoscienti di demolire…
    Cirielli? Voce forte e chiara che, mi auguro, venga intesa -senza esitazione- da persone responsabili.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*