Grande partecipazione di pubblico, nel pieno rispetto delle normative anti-Covid, alla 7^ edizione del “Dorothy Dream Day”, l’evento organizzato dai genitori e dagli amici di Maria Dorotea Di Sia e dall’associazione culturale “Dorothy Dream” in collaborazione con il Comune di San Giovanni a Piro per ricordare la 25enne artista di Policastro Bussentino ed originaria del Vallo di Diano morta il 13 maggio del 2014 in un incidente stradale a Bisceglie. Casa Stella, una vera e propria terrazza sul Golfo di Policastro con alle spalle il Monte Bulgheria, ha fatto da scenario ad una manifestazione che ha vissuto diversi e intensi momenti: dalla tavola rotonda sulla sicurezza stradale all’arte a 360°.

Il via è stato dato dal convegno “Resta sulla buona strada”. Dopo i saluti istituzionali del sindaco Ferdinando Palazzo, seguito dal primo cittadino di Auletta, Pietro Pessolano, ha relazionato Maria Rosaria Vitiello, giornalista e presidente dell’associazione di promozione sociale sulla sicurezza stradale “Per le strade della vita”. La Vitiello ha sottolineato che “Dorotea c’è. E noi siamo qui per lei con una grande energia. La sicurezza stradale è un tema di enorme importanza ed occorre tener alta l’attenzione. Ho vissuto un’esperienza terribile che mi ha lasciato grossi segni. Dobbiamo far capire a tutti che un attimo di distrazione può cambiare sia la nostra vita che quella degli altri. L’errore può essere anche di un altro, ma dobbiamo stare attenti e ricordarci che le regole sono fondamentali. Mai distrarsi! Mai usare il telefonino quando si è al volante! Spesso, però, gli incidenti sono dovuti anche ad una segnaletica carente, se non addirittura assente”.

Quindi è stata la volta di Alfonso Speranza, presidente della onlus “Carmine Speranza”, in collegamento video: “Abbiamo voluto trarre forza dalla morte di nostro figlio scegliendo di far nascere questa associazione per diffondere la cultura del primo soccorso”. Donato Di Sia, padre di Dorotea, ha ricordato che “nessuno ci restituirà nostra figlia. Vogliamo, però, sensibilizzare tutti affinché ciò che abbiamo subìto e che ci ha distrutto non capiti ad altre famiglie, maggiormente quando un delinquente si alcolizza, si droga e si mette alla guida compromettendo non solo la propria vita ma soprattutto quella degli altri. La nostra speranza è che, in particolar modo nelle scuole, ci sia una sensibilizzazione ad un comportamento responsabile sulla strada”. Poi ricorda il calvario giudiziario:La Corte di Appello di Bari, nonostante i nostri solleciti, non ha ancora fissato la data di appello. Tutto questo è ingiustificato a distanza di oltre 5 anni e mezzo dalla sentenza di primo grado”. Per il vicesindaco di San Giovanni a Piro, Pasquale SorrentinoCasa Stella deve diventare un luogo di incontro e di bellezza e non del ricordo fine a se stesso. Dorotea qui ha lasciato ogni singola traccia della sua arte”.

Quindi è stata la volta della dirigente scolastica dell’Istituto Comprensivo “Teodoro Gaza” di San Giovanni a Piro, Maria Teresa Tancredi. “In tema di educazione stradale – ha rimarcato la Tancredi – sposiamo ogni anno varie iniziative affinché le nuove generazioni abbiano una visione dei pericoli che si incontrano sulla strada e del rispetto delle regole della strada. Il valore della sicurezza deve esser inculcato fin da piccoli, anche come forma di rispetto verso gli altri”. Proprio un alunno dell’IC “Gaza”, Francesco, ha ricevuto dall’associazione culturale “Dorothy Dream” e dal Comune di San Giovanni a Piro un cartello stradale educativo “Resta sulla buona strada”, mentre l’altro pannello è stato consegnato al presidente dell’Asd Cilentana Sport, Carlo Alleva, e verrà installato all’ingresso del campo sportivo comunale sangiovannese.

Alla presenza della Protezione Civile di San Giovanni e dei Carabinieri del Parco e della locale Stazione, in collegamento con Radio Era e Radiofreelive.com, hanno partecipato alla tavola rotonda anche il presidente del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano ed Alburni, Tommaso Pellegrino, il vicepresidente della Provincia di Salerno, Carmelo Stanziola, ed il segretario nazionale del PSI ed ex consigliere regionale, Enzo Maraio. In serata è intervenuto anche il sindaco di Ispani, Francesco Giudice. A seguire, la presentazione del 7° Contest Fotografico “Maria Dorotea Di Sia”. Ha trionfato lo scatto di Giuseppe Cammarano di Tortorella, al secondo posto la foto di Giovanna Cetrangolo di San Giovanni a Piro e sul terzo gradino del podio l’immagine inviata da Valentino Arenare di Scario. In chiusura un momento musicale con Pino Castelluccio “ù Massaro” in collegamento video da Procida e la liberazione di tanti palloncini colorati in ricordo di Dorotea.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*