Musica e poesia per ricordare e commemorare partigiani e antifascisti: è così che l’ANPI (Associazione Nazionale Partigiani d’Italia), insieme alla Pro Loco Camerota APS e all’associazione BookCrossing “Camerota” vogliono rendere omaggio a un giorno così importante per la storia d’Italia.

Il 25 aprile 1945 cominciò la liberazione delle grandi città italiane dal nazifascismo. L’Europa aveva vissuto uno dei più tragici conflitti della sua storia per perdite umane, per genocidi e per barbarie. Ancora oggi molti Paesi della Terra sono teatro di lotte sanguinarie: guerre a volte dimenticate, guerre alle porte di casa nostra, ma tutte accomunate dalla violenza, dalla morte e dal massacro di gente innocente. Che questi eventi siano un monito per tutti noi; siamo chiamati a costruire la pace, ad alimentarla attraverso i nostri comportamenti, con la conoscenza e con una sana coscienza civile”, spiega Angela Mea, presidente dell’associazione BookCrossing “Camerota”.

Un percorso itinerante, che partirà domani da Lentiscosa alle ore 16.30, nel ricordo del partigiano Salvatore Mazzeo, per spostarsi alle ore 17.30 a Licusati, dove verrà ricordato l’antifascista Giovanni Garofalo e si concluderà alle ore 18.30 a Camerota, in memoria dei partigiani Vittorio Pellegrino e Francesco Cusati.

Un sogno, un’utopia, una meta a cui non possiamo rinunciare – afferma Domenico Spiniello, delegato del comitato provinciale ANPI per Camerota – Pace non è solo che le guerre finiscano: è saper costruire una grande alleanza di popoli che, pur nelle diversità di religione, di costumi e di credo politico, di ideali, riesca a mantenersi viva e produttiva, rispettando e difendendo i diritti inviolabili dell’uomo”.

La giornata si concluderà a Camerota paese, in via Santa Maria, con un concerto per la pace, insieme alla The Bordello Rock ‘n’ Roll Band.

In un momento in cui nei nostri animi, nei nostri cuori, aleggiano l’ansia, la tristezza, la preoccupazione e il dolore per le gravi vicende collegate all’aggressione dell’Ucraina, alle distruzioni ed ai morti, a donne e bambini ‘in cammino’ verse nuove terre, in cerca di salvezza e di serenità, la Pro Loco Camerota APS, proprio per la sensibilità e la cultura di cui è portatrice anche in quest’ultima esperienza della guerra in Ucraina, ha saputo attivarsi per mettere in campo una manifestazione, unitamente all’associazione BookCrossing Camerota e all’ANPI, di solidarietà e di pace con un concerto serale, ricordando prima di tutto i nostri partigiani”, commenta Gino Del Gaudio, presidente della Pro Loco Camerota APS.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.