All’on. De Luca del Pd e all’on. Maraia del M5S, che cercano di cucirsi meriti per l’emendamento che prevede la possibilità di accedere a fondi per i Comuni campani dichiarati zone rosse, voglio ricordare che emendamenti sono stati presentati da tutti i partiti e nelle loro trionfanti dichiarazioni dovrebbero chiarire, visto che sono parlamentari di maggioranza, quale manina li cancellò dall’articolo 112“. Lo dichiara il senatore di Fratelli d’Italia, Antonio Iannone, Commissario Regionale di FdI in Campania.

Il senatore Iannone ricorda: “Denunciai immediatamente che i Comuni del Vallo di Diano, in provincia di Salerno, e di Ariano Irpino, in provincia di Avellino, erano stati vergognosamente esclusi con una nota di correzione in Gazzetta Ufficiale“.

I 40 milioni di euro rappresentano, inoltre, una risorsa assolutamente insufficiente e sarebbe stato molto meglio approvare l’emendamento di Fratelli d’Italia a prima firma Cirielli che prevedeva l’aumento di stanziamento di 200 milioni di euro – afferma infine il Commissario Regionale – . Come al solito il governo giallorosso fa e disfa consegnando il solito pannicello caldo“.

– Paola Federico –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*