I militari della Stazione Carabinieri Forestale di Buccino, durante un servizio di controllo del territorio finalizzato a verificare la presenza di rifiuti segnalata da diversi cittadini, si sono recati alla località “Molino Vecchio” del comune di Buccino e hanno scoperto un ingente quantitativo di rifiuti costituiti dalle più svariate tipologie di materiali quali ad esempio rottami ferrosi, parti di carrozzeria, parti di elettrodomestici, pneumatici usati e mobilio dismessi.

Nell’area è stato trovato anche un capannone all’interno del quale i militari hanno accertato che venivano effettuate operazioni di selezione e cernita dei materiali/rifiuti.

L’area gestita a discarica è risultata inoltre di proprietà del demanio dello Stato ed in uso al Ministero dello Sviluppo Economico. Alla richiesta di esibire i titoli abilitativi che potessero legittimare l’occupazione di suolo demaniale e la gestione del sito di discarica, il gestore non era in grado di esibire alcuna documentazione né inerente la gestione dei rifiuti né tanto meno l’occupazione del suolo.

Pertanto i Carabinieri hanno provveduto a sequestrare sia il capannone dove avveniva la selezione dei materiali e dei rifiuti che l’area oggetto dei reati ed a denunciare l’esecutore materiale, un cittadino macedone, all’Autorità Giudiziaria.

– Paola Federico –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*