Producevano diplomi falsi con graduatorie altissime per scavalcare posizioni nelle scuole della provincia di Pistoia.

I Carabinieri di Pistoia hanno denunciato 19 persone ritenute responsabili di truffa aggravata ai danni dello Stato, falsa attestazione o dichiarazione a un pubblico ufficiale, falsità ideologica e materiale commessa da privato in atto pubblico e per l’inosservanza delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa.

Le indagini, iniziate alla fine del 2018 dal personale del Nucleo Investigativo e coordinate dal sostituto procuratore Leonardo De Gaudio, hanno permesso di far luce su gravi irregolarità nelle graduatorie di 3^ fascia del personale ATA di vari Istituti scolastici della Provincia di Pistoia. In particolare, l’attività d’indagine si è concentrata inizialmente sull’individuazione di alcuni Istituti scolastici paritari campani accertando che questi ultimi avevano rilasciato illegittimamente diplomi di qualifica professionali con il massimo punteggio e consentendo effettivamente agli utilizzatori di scavalcare diverse posizioni in graduatoria. Tra i coinvolti anche istituti di Agropoli e Castellabate.

I successivi accertamenti condotti hanno evidenziato effettivamente la presenza di un considerevole numero di persone provenienti dalla Campania che producevano diplomi con voti altissimi e vantavano importanti esperienze professionali svolte in più istituti scolastici.

Per i coinvolti è stata già disposta, da parte dei dirigenti scolastici di competenza, l’immediata risoluzione del contratto stipulato e il depennamento dalle graduatorie.

– Claudia Monaco –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*