Sono 23 gli indagati dalla Procura di Napoli in merito al ciclo integrato dei rifiuti.

Tra questi figura il Vicepresidente della Regione Campania con delega all’Ambiente Fulvio Bonavitacola.

Si ipotizza il reato di omissione di atti d’ufficio per presunte inadempienze nella gestione del ciclo integrato dei rifiuti da parte degli enti locali che hanno causato sanzioni per 190 milioni di euro nei confronti dell’Italia da parte dell’Ue.

Gli argomenti sotto la lente d’ingrandimento degli inquirenti vanno dalla raccolta porta a porta alle ecoballe, dagli impianti di compostaggio alla realizzazione dei cosiddetti Stir.

Bonavitacola ha ricevuto l’invito a comparire per il prossimo 16 marzo in Procura.

– Claudia Monaco –

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*