Un incontro tra menti lungimiranti si è svolto ieri sera al Villaggio Arcaico Skenai, a San Giovanni a Piro, dove si terrà la prima dello spettacolo teatrale “Dionysos” domani, sabato 24 luglio. È stata l’occasione per presentare il tour che vedrà gli attori della compagnia Skenai calpestare le roventi tavole dei palcoscenici siciliani. Al rientro, li vedremo in diversi siti del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni.

“Ci sono affinità elettive tra le persone a questo tavolo: siamo amministratori che intendono la ‘cosa pubblica’ allo stesso modo, ovvero cercando di valorizzare le bellezze che già esistono – ha dichiarato il sindaco Ferdinando Palazzo -. Sono felice di ospitare nel territorio di San Giovanni a Piro ‘Dionysos’ che lo scorso anno ha scatenato in me stupore, quel sentimento che raddoppia la bellezza del posto che ospita lo spettacolo, come avvenuto sul Pianoro di Ciolandrea. Grazie al regista Giancarlo Guercio per aver riproposto ‘Dionysos’ sul Pianoro delle quattro regioni. Sembrava utopia far diventare quel sito luogo di eventi culturali, invece oggi è realtà“.

Il dibattito tra il sindaco Ferdinando Palazzo, il Presidente del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni Tommaso Pellegrino e il regista Giancarlo Guercio si è incentrato sul ruolo della cultura, sulla necessità che diventi il perno dello sviluppo del nostro territorio.

Chi ha coraggio, ha la possibilità di sperimentare nel nostro territorio – esordisce Pellegrino -. Questo è successo quando abbiamo trasformato la distesa di cemento in terrazza naturalistica a strapiombo sul mare, è accaduto anche qui al Villaggio Arcaico Skenai dove si è ricavato un odeon dalla dismissione di una struttura in ferro. Questo è un luogo di trasformazione che sposa bene la mia idea secondo cui l’ambientalismo moderno è quello capace di intervenire sui luoghi belli rendendoli fruibili per tutti. Credo che la scommessa sia proprio innalzare il livello culturale del nostro territorio. Penso al ‘Dionysos’ come laboratorio che infatti quest’anno va nella patria del teatro greco, la Sicilia. Vuol dire che questa compagnia ha una programmazione, una continuità. Facendo sinergia, dunque, possiamo trasformare l’idea di futuro in concretezza.

Grande condivisione di intenti da parte di Guercio . “Quest’anno è un respiro nuovo per il ‘Dionysos’ – ha affermato il regista -. Non avremmo potuto realizzare lo spettacolo se non avessimo trovato le porte aperte al Comune di San Giovanni a Piro o se non avessimo avuto il sostegno del Parco che ha creduto al senso della nostra azione. Posso dire che il Dionysos è un progetto collettaneo. Grazie a tutta la compagnia teatrale e ai collaboratori per l’impegno e la dedizione“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.