Al Centro Analisi Biochimica del dottore Virginio Albanese, con le sue sedi di Padula, Atena Lucana ed Olevano sul Tusciano, è possibile effettuare esami di oncologia molecolare per la diagnosi precoce del tumore. L’applicazione delle tecniche biologico molecolari alla diagnosi dei tumori infatti, negli ultimi anni, si è rivelata vincente. In questo genere di patologie, la diagnosi molecolare assume un’importanza fondamentale perché consente di individuare a livello pre-sintomatico, e quindi in fase precoce, i soggetti in cui si sta sviluppando la patologia tumorale.

E’ possibile effettuare la diagnosi molecolare delle neoplasie mediante analisi del DNA condotta su campioni biologici come urine e sangue, ricercando ed identificando l’eventuale presenza di cellule portatrici di un’informazione genetica alterata. Questo genere di analisi è molto attendibile ed è tra gli accertamenti più importanti in ambito di prevenzione dei tumori.

Vi è poi la diagnosi molecolare precoce del melanoma mediante l’individuazione, in campioni di sangue, dell’mRNA del gene MART-1 e la Tirosinasi, geni che presentano una elevata specificità e che consentono di studiare l’espressione di marcatori tumorali a partire da minime quantità di cellule neoplastiche. Questo approccio aumenta nettamente la possibilità di diagnosi di micrometastasi rispetto all’esame istologico classico.

La diagnosi molecolare precoce dei tumori mediante l’individuazione dell’mRNA del PSA, in campioni di sangue, consiste invece nell’individuazione di eventuali micrometastasi presenti nel circolo sanguigno. Il parametro è molto importante nella diagnosi precoce dei tumori alla prostata, nella scelta della terapia e nel follow up del paziente dopo prostatectomia.

L’analisi di Mutazione somatica nel gene JAK2 serve invece ad individuare la Policitemia vera, una neoplasia mieloproliferativa cronica caratterizzata da una proliferazione fuori controllo dei globuli rossi che aumentano di massa favorendo il rialzo del livello di emoglobina. Anche per questa analisi è necessario soltanto un prelievo del sangue.

Infine è possibile effettuare l’analisi di mutazione del gene K-Ras, una delle più frequenti alterazioni genetiche associate con lo sviluppo neoplastico. Mutazioni a livello dei geni Ras sono state riscontrate in diversi tipi di tumori, tra cui al pancreas, al colon ed ai polmoni. La ricerca dell’eventuale presenza di cellule cancerose viene effettuata in campioni biologici.

Per qualsiasi informazione è possibile rivolgersi al Centro Analisi Biochimica chiamando il numero di telefono 0975/74208 oppure inviando una mail all’indirizzo di posta elettronica info@laboratoriobiochimica.it o ancora consultando il sito internet www.centroanalisibiochimica.it.

Antonella D’Alto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*