“L’ultima ordinanza del governatore Vincenzo De Luca lascia in noi un profondo turbamento e rammarico: si vuole far passare come untori gli alunni e il corpo scolastico, quando l’aumento dei contagi è essenzialmente colpa di coloro che non mettono in atto consequenziali azioni per far rispettare le ordinanze“. Così Dianese di Gioventù Nazionale Salerno e Caroccia di Fratelli d’Italia.

Chiudere le scuole frettolosamente e indistintamente è atteggiamento tipico di chi non ha alcuna idea amministrativa – affermano – per mesi ci siamo sorbiti i discorsi urbi et orbi di De Luca sulla possibile fase II e oggi capiamo che purtroppo nulla è stato fatto per prevenirla. I Covid Center non sono stati implementati, anzi vengono aperti solo da pochi giorni nonostante la pandemia perdurasse da mesi, il trasporto pubblico è un capitolo mai aperto e per quanto riguarda la tempestività dei tamponi, come da nota Anci Campania, vediamo gravi ritardi. A questo aggiungiamoci le inutili strette alla ristorazione che portano alla chiusura definitiva di molte attività (è di oggi la notizia della chiusura della Zeppola d’Oro nella zona Pastena)”.

Il re purtroppo è nudo: la Campania nella fase clou dell’emergenza non si sta dimostrando all’altezza, Vincenzo De Luca è stato un bluff politico e rischia di portare la nostra regione sul baratro sociale ed economico” concludono.

– Chiara Di Miele –

2 Commenti

  1. Niccolò è inutile aspettare una proposta dai dai fratellini della melonessa:sono solo crani vuoti,buoni solo per farci il bollito.

  2. State calmi:con questi numeri,tra una settimana,tutte le regioni seguiranno a ruota.E poi,una volta tanto,diteci,di grazia ,voi cosa avreste fatto e con quali soldi.

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*