Il maltempo ha messo a nudo, nuovamente, la fragilità dal punto di vista idrogeologico della provincia di Salerno. Gli eventi franosi che hanno colpito nelle ultime ore la Costiera Amalfitana e il Cilento, con Amalfi e Vibonati, sono spaventosi e fotografano una reale situazione di pericolo del territorio salernitano. Le risorse ci sono, ma è necessario agire subito con interventi strutturali”.

E’ quanto dichiara l’europarlamentare del M5S, Isabella Adinolfi, a seguito degli eventi calamitosi causati dal maltempo che hanno colpito la Costiera Amalfitana e il Golfo di Policastro.

A Centola una frana ha interessato la Strada Regionale 447 che collega il capoluogo con la frazione di Foria. Il terreno franato ha completamente invaso la carreggiata, mentre a Vibonati uno smottamento ha interessato l’area del centro storico e 13 famiglie nel corso della notte sono state evacuate.

Serve una strategia condivisa di prevenzione dal dissesto idrogeologico perché il nostro territorio, già di per sé fragile, negli ultimi anni è stato messo ancora più a dura prova da eventi calamitosi come smottamenti, frane, erosione costiera. Alla strategia del ‘rattoppo’ deve seguire un’inversione di tendenza con un monitoraggio costante dei territori e azioni strutturali di messa in sicurezza. I fondi ci sono, sia da Bruxelles che da Roma, ma è necessario spenderli bene e subito” conclude l’europarlamentare salernitana.

– Chiara Di Miele –


  • Articolo correlato:

2/2/2021 – Danni da maltempo. A Centola chiusa una strada per una frana, a Vibonati evacuate 13 famiglie

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano