Un nuovo caso di positività al Covid-19 si registra a Roccadaspide. Ad annunciarlo è il sindaco Gabriele Iuliano. La persona contagiata è stata posta in isolamento domiciliare insieme alla sua famiglia e il Dipartimento di Prevenzione sta ricostruendo in queste ore la catena dei contatti per i necessari adempimenti.

Salgono quindi a 4 le persone attualmente risultate positive al virus a Roccadaspide. Vi sono, inoltre, altri due casi di cittadini risultati positivi al tampone rapido antigenico e che sono in attesa dell’esito del tampone molecolare da parte del Dipartimento di Prevenzione dell’ASL per la verifica ufficiale della loro positività. Anche queste persone, con i rispettivi familiari, si trovano attualmente in isolamento domiciliare fiduciario.

Sicuramente la situazione non è incoraggiante, ma il fatto che si tratti per lo più di soggetti asintomatici deve indurci a guardare in positivo e ad essere fiduciosi – dichiara Iuliano -. Ora più che mai v’è bisogno di comportamenti corretti e responsabili, improntati alla massima attenzione e al rispetto rigoroso delle regole minime che garantiscono decisamente dal rischio contagio. Mi sento inoltre di raccomandare fortemente a tutti, indipendentemente dalle disposizioni normative attualmente in vigore, di ridurre veramente all’essenziale la mobilità e ad evitare di creare, sia nei luoghi pubblici che nelle abitazioni private, occasioni di assembramenti e di contatti stretti con persone che non appartengono al proprio nucleo familiare, che certamente risultano situazioni di possibile diffusione del contagio“.

Altri due casi di Coronavirus a Centola. Si tratta di una 22enne asintomatica della frazione di San Severino e di una ragazza di Palinuro, sposata con un ragazzo risultato positivo al Covid qualche giorno fa. Per entrambe è stata avviata la ricostruzione dei contatti.

È necessario uscire il meno possibile, indossare la mascherina e rispettare rigorosamente il distanziamento sociale. Chi ama la vita rispetta le regole!” afferma il sindaco Carmelo Stanziola.

– Chiara Di Miele –

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*