Continua a Salerno il lavoro degli operatori delle Forze dell’Ordine, della Polizia Municipale e dei militari dell’Esercito Italiano finalizzato al controllo delle zone interessate dal fenomeno della “movida”, per la prevenzione di ogni forma di illegalità e per evitare la diffusione del Covid-19.

Nel corso dei servizi, predisposti con ordinanza del Questore, sono state identificate 206 persone e controllati numerosi locali pubblici, compresi quelli attrezzati con piste da ballo.

Gli agenti della Polizia Amministrativa e Sociale della Questura hanno proceduto al controllo di 57 esercizi commerciali. Due di questi sono stati sanzionati ai sensi della vigente normativa in materia di contrasto alla diffusione del virus.

Per un’attività si è resa necessaria la chiusura temporanea mentre un altro titolare è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria in quanto non aveva rispettato l’ordine di chiusura imposto dalla Polizia Locale.

La locale Capitaneria di Porto, di concerto con la Polizia Locale ha invece effettuato controlli sia sul molo “Masuccio Salernitano” in occasione dell’imbarco sui traghetti diretti in Costiera Amalfitana che ad 8 stabilimenti balneari sanzionando un gestore per l’assenza di segnalamenti indicanti il distanziamento ed i percorsi di ingresso ed uscita.

Le pattuglie della Polizia Locale hanno assicurato servizi finalizzati al contrasto della prostituzione che hanno determinato l’elevazione di 7 verbali e 3 DASPO.

– Claudia Monaco –

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*