Un nuovo caso di maltrattamenti in famiglia ha tenuto impegnati i Carabinieri della Compagnia di Sapri.

C.G., giovane saprese di 24 anni, è stato arrestato dopo l’ennesimo episodio di aggressione verso l’ex compagna in violazione dei provvedimenti che già erano stati emessi di “allontanamento dalla casa familiare” e di “divieto di avvicinamento alla figlia minorenne”, emessi lo scorso luglio dal Tribunale di Lagonegro.

In mattinata il giovane ha raggiunto l’ex compagna in una clinica di Vibonati e ha tentato di aggredirla con una roncola di 40 cm poi trovata dai Carabinieri di Vibonati intervenuti sul posto.

La denuncia della donna, resa ai carabinieri, ha fatto luce su un quadro di continue violenze, aggressioni e maltrattamenti avvenuti in escalation negli ultimi giorni, nonostante i divieti di avvicinamento imposti dal Tribunale.

Valutata la pericolosità della situazione, per evitare che potesse degenerare e per salvaguardare anche l’incolumità della figlia minore, il ragazzo è stato arrestato e posto ai domiciliari in attesa di aggravamento delle misure che erano già state prese.

– Paola Federico –

Un commento

  1. che ridere….ai domiciliari??? tanto valeva lasciarlo libero….non esistono leggi, non esiste tutele

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*