È stata presentata questa mattina la XIII edizione di Comuni Ricicloni Campania 2017 di Legambiente, il riconoscimento ai Comuni per la migliore qualità di raccolta differenziata. Ricicloni sono i Comuni gestiti da tutte quelle Amministrazioni che hanno raggiunto la percentuale del 65%, come richiesto dalla normativa vigente. Aumentano in Campania quelli che superano il 65% (nel 2016 sono 227 i Comuni per una copertura totale di 1.368.487 abitanti, con un aumento del 15% rispetto allo scorso anno). Risultati che fanno della Campania la regione più virtuosa dell’intero Mezzogiorno e con performance migliori anche di alcune regioni del Centro-Nord. Tortorella, Sassano, Guardia Sanframondi, Monte di Procida, Bacoli e Pozzuoli sono i vincitori delle 6 categorie per numeri di abitanti. La palma per le migliori perfomance di Comuni Ricicloni spetta alla provincia di Salerno dove sono 86 le Amministrazioni che hanno raggiunto il 65%.

L’economia circolare nella nostra regione è una strada realmente praticabile e prova ne sono i nostri Comuni Ricicloni. Oggi per entrare nell’Olimpo della gestione sostenibile dei rifiuti è necessario puntare sulla qualità e sulle politiche di prevenzione, per chiudere definitivamente le emergenze che ancora incombono sul nostro territorio – spiega Michele Buonomo, presidente di Legambiente Campania – Per far ciò dobbiamo innanzitutto superare i pregiudizi sul tema dei rifiuti che nascono, sì da preoccupazioni concrete, ma che possono essere superate grazie a un’alleanza di tutti gli attori dell’economia circolare regionale e nazionale. Serve estendere le buone pratiche a tutta la regione, abbiamo bisogno di amministrazioni all’avanguardia, di cittadini virtuosi e di imprese attente e sostenibili“.

Nella classifica generale dei Comuni Ricicloni Sassano occupa il primo posto con una percentuale di raccolta differenziata del 97,25%, Atena Lucana il quinto (92,21%) e Pertosa il quattordicesimo (87,95%). In quella dei migliori 10 Comuni tra i 5000 e i 1000 abitanti campeggiano ancora Sassano, sempre sul gradino più alto del podio, e Atena Lucana che occupa il quarto posto.

Per il Comune di Sassano erano presenti a ritirare l’ambizioso riconoscimento il sindaco Tommaso Pellegrino e l’assessore all’Ambiente Mario Trotta. “Sono orgoglioso di questo risultato – ha affermato Pellegrino – ancora una volta Sassano si attesta in vetta alle classifiche grazie al lavoro e all’impegno costante dei cittadini, degli operatori ecologici, dell’assessorato all’Ambiente e degli uffici comunali preposti al servizio. Questo risultato dimostra la costanza di un lavoro fatto bene negli anni. Ringrazio inoltre i Sindaci dei Comuni del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni che si sono distinti con percentuali di raccolta significative a dimostrazione di una gestione virtuosa dei rifiuti.

– Chiara Di Miele –

 


Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*