Si è tenuta questa mattina la XV edizione di  “EcoForum Rifiuti – Comuni ricicloni”, organizzata da Legambiente.

L’iniziativa, svoltasi presso l’Università Federico II di Napoli, oltre ad affrontare importanti tematiche in materia di economia circolare dei rifiuti e best practices nazionali, è stata l’occasione per premiare i Comuni che nell’anno 2018 si sono contraddistinti per una percentuale di raccolta differenziata superiore al 65%.

Montesano sulla Marcellana è stato il primo Comune della Campania, dai 5mila ai 15mila abitanti, per raccolta differenziata e quantità rifiuti prodotti.

Il comune termale ha registrato una raccolta di rifiuti pari all’83% per l’anno 2018 piazzandosi come Ente virtuoso. Presenti a ritirare il premio gli assessori Rosanna Pepe e Giuseppe Gagliotta.

Montesano è stato seguito da Albanella, Montesarchio, Roccadaspide e Roccapiemonte.

“Un riconoscimento importantissimo da inscrivere in primis alla sensibilità ambientale dei cittadini di Montesano ha dichiarato il sindaco Giuseppe Rinaldi –  e poi a un impegno costante dell’Amministrazione nel difendere da un lato la propria bellezza e nel lanciare dall’altro il proprio paese nella grande sfida di una Città ad Alta Sostenibilità Ambientale. Una grande soddisfazione!”.

Attestati di merito, invece, per i Comuni di Padula, Caggiano e Sala Consilina con una percentuale di raccolta differenziata che ha superato il 65% nell’anno 2018.  Presenti all’evento il vicesindaco di Padula Michela Cimino e l’attuale consigliere delegato all’Ambiente di Sala Consilina Nicola Colucci.

E’ Tortorella, invece, ancora una volta Comune riciclone 2019. Il paese dell’entroterra del Golfo di Policastro, secondo i dati presentati stamattina da Legambiente, ha superato il 99% di raccolta differenziata.

Numeri da record per il comune cilentano che conta 495 abitanti e da anni si attesta primo nella raccolta differenziata in Campania, quest’anno con il 99,12%. Un primato che Tortorella ha già vissuto nel 2011, 2012 e 2014 classificandosi primo tra i Comuni del Sud sotto i 10mila abitanti,primo assoluto in Italia nel 2016, e primo tra i Comuni con meno di 1000 abitanti nel 2017 e 2018. Segue Morigerati, secondo classificato, con il 92,55 per cento di raccolta differenziata. I riconoscimenti sono stati assegnati dal premio Comuni Ricicloni Campania 2019 di Legambiente questa mattina, nella sala Pessina dell’Università Federico II di Napoli.

Il nostro è un percorso che parte da lontano, quando dal 2003 con la nostra squadra decidemmo di fare la raccolta differenziata a Tortorella – ha commentato il sindaco di Tortorella, Nicola Tancredi -. Da subito si sono visti i risultati, grazie soprattutto al forte senso civico dei nostri concittadini, allo scrupoloso lavoro degli operatori ecologici e all’attenzione del responsabile del servizio. Ancora oggi, nonostante le problematiche esistenti in Campania siamo riusciti a mantenere alto l’indice di buona gestione dei rifiuti. Continueremo su questa strada. A breve con la messa in funzione della compostiera di comunità riusciremo ancora di più a migliorare la gestione e ad abbattere i costi che gravano sulla popolazione”.

– Claudia Monaco –

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*