I Carabinieri della Stazione di Giffoni Valle Piana hanno svolto un servizio in località Isca della Nocella dove quattro fratelli di Giffoni Valle Piana si sono appropriati di un’area boschiva demaniale per allevare alcuni suini ma soprattutto per coltivare delle piante di marijuana. I quattro, di età compresa tra i 19 e i 34 anni, tutti agricoltori con alcuni precedenti penali, hanno realizzato una serra all’interno della quale sono state trovate 20 piante, alte quasi 2 metri, quindi già arrivate a maturazione.

Inoltre hanno anche ideato un complesso sistema di irrigazione proprio per evitare la necessità di salire in montagna per la continua innaffiatura delle piante. La marijuana infatti è una pianta che ha bisogno di un clima molto umido, quindi di una serra e di molta acqua.

I militari, insieme ai colleghi della Stazione Carabinieri Forestale di Giffoni Valle Piana, una volta individuata la serra hanno approntato e condotto un servizio di osservazione per cogliere sul fatto i coltivatori, anche perché trattandosi di un’area demaniale sarebbe stato difficile individuare il proprietario della serra.

Le piante, se raccolte ed essiccate, avrebbero fruttato diverse migliaia di euro nel mercato illegale degli stupefacenti. I quattro sono stati arrestai e dovranno rispondere del reato di coltivazione e produzione di stupefacenti.

Le piante sono state estirpate e saranno distrutte dopo le analisi tossicologiche, mentre tutto il materiale per la coltivazione sarà confiscato e l’area ritornerà nella disponibilità del Demanio.

– Chiara Di Miele –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*