La chiusura del Ponte Tanagro tra Caiazzano di Sassano e Padula al centro della Conferenza dei Sindaci che si è riunita ieri sera alla Comunità Montana Vallo di Diano. L’importante e trafficato tratto di arteria che collega i due paesi è stato interdetto in seguito ad un sopralluogo effettuato dalla Provincia di Salerno da cui è emersa la pericolosità del ponte e l’esigenza di lavori di messa in sicurezza. Ad oggi, però, non vi è notizia in merito ad interventi o finanziamenti in tal senso che lascerebbero sperare per una rapida riapertura della strada e i residenti della zona lamentano una serie di criticità e disagi dovuti soprattutto al fatto che molti autoveicoli e camion, non potendo più attraversare il Ponte Tanagro, deviano il loro percorso lungo arterie che attraversano zone maggiormente abitate.

Nel corso della Conferenza di ieri sera i Comuni di Sassano e di Padula, rappresentati dai sindaci Domenico Rubino e Michela Cimino, hanno avuto la solidarietà di tutti i primi cittadini del comprensorio.

Domani mattina a Caiazzano sarà presente il Presidente della Provincia di Salerno, Michele Strianese, per un sopralluogo sul ponte interdetto al traffico insieme al sindaco Rubino, alla sindaca Cimino, ai rappresentanti dei Comuni interessati del comprensorio e al consigliere provinciale alla Viabilità Antonio Rescigno. Si farà il punto della situazione e verrà concordato un piano comune per alleviare i disagi dei cittadini. Ricordiamo che al momento sono state individuate le S.P. 11 e S.S. 19 come percorso alternativo.

I primi cittadini riuniti in Conferenza attendono, dunque, la visita di Strianese di domani. In seguito si pensa di produrre un documento contenente le richieste avanzate dal territorio.

La chiusura del ponte mi coinvolge direttamente, sia come assessore della Comunità Montana che come consigliere comunale di Sassano, ma soprattutto come cittadino che vive in prima persona i disagi nella circolazione stradale determinati dalla chiusura di un’infrastruttura fondamentale – afferma l’assessore Gaetano Spano -. Proprio per far fronte alle problematiche dei residenti e agevolare il traffico sulle arterie secondarie che collegano Sassano con Padula e l’area sud del Vallo di Diano, la Comunità Montana ha effettuato tempestivi interventi di pulizia e allargamento della carreggiata, grazie anche alla collaborazione con il responsabile dell’area Forestazione, il dott. Beniamino Curcio. Sono stato felice di vedere alla conferenza la partecipazione di tutti i sindaci, anche di quelli non direttamente coinvolti nella vicenda che hanno voluto dimostrare la loro solidarietà e la loro disponibilità ad attuare tutte le misure necessarie. In attesa dell’incontro di domani con il Presidente della Provincia la Comunità Montana continuerà a mettere in campo tutte le azioni possibili per velocizzare i processi e la risoluzione del problema”.

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano