Sabato 6 novembre il Presidente della Provincia di Salerno, Michele Strianese, sarà nella frazione Caiazzano di Sassano per discutere dei disagi legati alla recente chiusura del Ponte Tanagro che collega con il territorio comunale di Padula e per effettuare un ulteriore sopralluogo insieme al Sindaco di Sassano, Domenico Rubino, ai Sindaci interessati del comprensorio e al consigliere provinciale alla viabilità Antonio Rescigno, per fare il punto della situazione e concordare un piano comune per alleviare i disagi dei cittadini.

“Dopo il sopralluogo al Ponte Tanagro – dichiara il Presidente Michele Strianese – ci trasferiremo presso la sede comunale di Sassano per costituire un tavolo tecnico di lavoro, composto da Provincia e Comuni, in cui il nostro settore Viabilità, Trasporti e Lavori Pubblici, diretto da Domenico Ranesi, sarà a disposizione per chiarimenti. Mettiamo al servizio dei territori il know-how dei nostri tecnici che si muovono di concerto con il Dipartimento di Ingegneria dell’Università degli studi di Salerno. Abbiamo cercato di mitigare il più possibile i disagi per la circolazione degli utenti, sono stati installati 9 preavvisi di strada chiusa al transito con relativa deviazione, 6 segnali di deviazione e sono state individuate le strade SP 11 e SS 19 come percorso alternativo”.

“Ma ora è necessario trovare i fondi per i lavori – conclude Strianese – e mi impegno fin da ora a seguire la questione. Sono sicuro che tra Regione Campania e Provincia di Salerno in perfetta intesa istituzionale, riusciremo insieme a trovare i finanziamenti per intervenire a salvaguardia della incolumità di tutta l’area del Tanagro. Sono sicuro che anche i Comuni e la Comunità Montana potranno darci una mano ove necessario”.

L’appuntamento con i cittadini residenti è previsto per le ore 11.00 al bar “Chicco d’Oro”. Qui Strianese affronterà la tematica relativa alle problematiche scaturite dall’interdizione al traffico sul ponte.

Quello tra Caiazzano e Padula è un tratto di strada di vitale importanza per i due territori e molto trafficato. Il ponte, dopo un sopralluogo effettuato dalla Provincia, è stato chiuso a causa di alcuni problemi di staticità. Ora si attendono i lavori e la riapertura, ma nel frattempo sono numerosi i disagi legati al traffico che viene deviato per altre arterie.

 

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano