Uno dei 9 operai della centrale idrica di Caggiano ubicata in Località Mattina, oggi pomeriggio, si è rinchiuso all’interno della struttura con una tanica di benzina, minacciando di uccidersi.

“Dopo 15 giorni abbiamo ottenuto solo promesse e parole, ma senza nulla di fatto – ha dichiarato l’operaio Michele D’AlterioSiamo stanchi di questa situazione che va avanti da tanto tempo”. 

Sul posto sono giunti i Vigili del Fuoco del Distaccamento di Sala Consilina, i Carabinieri della Stazione di Caggiano e il sindaco Giovanni Caggiano.




“Stasera in Regione si dovrebbe concordare il verbale sulla base delle cose che ci siamo detti nell’ultima riunione – ha sottolineato il primo cittadino – Con questo verbale, che probabilmente firmeremo noi sindaci domani mattina, si dovrebbe risolvere definitivamente questa questione”. 

– Rosanna Raimondo – 

 

Un commento

  1. Vincenzo says:

    Solidarietà a chi lotta ,,,,,,,,,,,,,,senza se e………senza ma !!!!!

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*