Nella Casa comunale di Caselle in Pittari si inaugurerà questa sera alle ore 20.30 la mostra dedicata ai quadri di Giulio Greco, nato a Caselle nel 1949, con una parte importante anche per le opere di Walter de Navazio, nato a Bell Ville nel 1887, in Argentina, ma originario del piccolo centro cilentano. Si tratta di un evento completamente fuori dal mercato dell’arte e da un percorso comune.

Vorremmo – ha detto il prof. Andrea Mancini, curatore della manifestazione – che questi lavori di Greco entrassero nelle case delle persone, soprattutto di quelli che vengono da terre più o meno lontane, che si sono spostati per motivi di lavoro, di sopravvivenza. Poi eventualmente anche altri in grado di capire le implicazioni di quanto stiamo scrivendo. Ci piace che la memoria diventi un diritto: questo lo slogan delle manifestazioni del Comune di Caselle in Pittari, che lo stesso Greco ha scelto per il pittore Walter de Navazio”.

Quelle – dichiara Gianluca Ragone, consigliere comunale con delega alla Cultura – dove le persone hanno spostato il loro corpo ma non la loro mente, il loro agire, il loro ricercare, la loro anima che resta saldamente legata ai luoghi d’origine, come pensiamo sia giusto”.

La mostra sarà inaugurata dal sindaco Giampiero Nuzzo e da Mariano Pellegrino, membro del Comitato Walter de Navazio, alla presenza dell’intero Consiglio comunale.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.