Dopo il vergognoso e barbaro massacro di cuccioli di cani, attraverso i Carabinieri ho formalizzato la denuncia, chiedendo che i responsabili vengano identificati ed assicurati alla giustizia“. Ad annunciarlo è il sindaco di Sassano, Tommaso Pellegrino, in seguito al ritrovamento, qualche sera fa, di numerosi cani morti dopo esser stati avvelenati, nella frazione di Caiazzano.

Per costoro non devono esserci sconti – afferma Pellegrino –. Si tratta di assassini senza scrupoli, privi di sensibilità e coscienza. Avvelenare dei cuccioli indifesi è uno dei gesti più squallidi, miserabili e vigliacchi che si possa fare“.

A qualche pseudoanimalista populista dico che a vergognarsi devono essere gli autori di questo crimine – tuona Pellegrino – e non chi ha lavorato in questi anni per essere tra i Comuni con il più alto numero di sterilizzazioni, non chi si è occupato e preoccupato del benessere animale anche durante l’emergenza Covid-19, non chi ha sempre denunciato il maltrattamento degli animali e dei cani in particolare”.

Purtroppo, come sottolinea Pellegrino, il randagismo è un problema serio e diffuso ma che non ha nulla a che vedere con il grave episodio accaduto.

Certamente da parte nostra ci sarà tutto l’impegno per contribuire ad individuare i responsabili di tale orribile condotta – conclude il primo cittadino di Sassano – e faremo tutto ciò che è nelle nostre possibilità per far sì che a costoro sia applicata la giusta pena“.

– Paola Federico –


  • Articolo correlato

12/8/2020 – Sassano: numerosi cani morti avvelenati a Caiazzano. Si indaga sul raccapricciante rinvenimento

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*