Ancora un episodio di violenza sugli animali nel Vallo di Diano.

Un cagnolino di quartiere, Bancomat, è stato avvelenato con un diserbante a Buonabitacolo. La bestiola è stata immediatamente soccorsa da alcune cittadine e condotta presso la clinica veterinaria della dottoressa Doris Salluzzi.

Le condizioni del cane, giunto in clinica grave e in preda alle crisi epilettiche, sono migliorate dopo una lunga notte.

Bancomat è un cane amato nel piccolo borgo valdianese: tuttavia, la mano incivile di qualche umano privo di scrupoli ha tentato di mettere fine alla sua esistenza.

Qualche mese fa, il cane era stato sparato e salvato. La bestiola è ora ricoverata e sta meglio.

Solo qualche giorno fa, la dottoressa Salluzzi, tramite Ondanews, ha denunciato i frequenti avvelenamenti ai danni di cani e gatti nel Vallo di Diano.

– Claudia Monaco –

 

 


  • Leggi anche

17/1/2021 – Violenze sugli animali. La dott.ssa Salluzzi: “Nel Vallo di Diano molti cani e gatti avvelenati, ormai è una routine”

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*