Sono una delle coppie più forti e sono originari del Vallo di Diano. Si tratta di Assunta Petrosino e Rodrigo Matteo, marito e moglie di Montesano sulla Marcellana arrivati alle finali nazionali di Strongman, sport che testa la forza estrema.

La coppia sarà alla finale nazionale del 16 novembre a Vico Pisano dove avrà la possibilità di imporsi tra i più forti e rappresentare l’Italia a livello europeo.

Una passione che i due condividono nella vita e che hanno portato avanti conquistando vette sempre più alte inizialmente senza sponsor e senza un team ma motivati solo dall’amore per questa disciplina.

Assunta, nell’ultimo anno, ha deciso di seguire il coniuge in questa impresa erculea dopo aver assistito per anni agli allenamenti del marito. Grinta, sacrificio e un duro allenamento hanno portato la giovane a sollevare nel giro di un anno ben 130 kg e ad imporsi come unica donna del Sud in questa disciplina. Oltre a questo primato, Assunta e Rodrigo sono la prima coppia che gareggia in questa disciplina.

Anni di gare per Rodrigo che solleva attualmente 300 kg e ha partecipato a varie manifestazioni tra la Lombardia e la Toscana. Una passione che è diventata sempre più grande portandoli alla finale di Vico Pisano.

Sono seguiti dalla palestra di Tony Trapani di Auletta e sono associati all’ASD Audere Athlete 2 di Avellino di Giuseppe Ceccarelli che li assiste nella preparazione. Un duro allenamento e un’alimentazione mirata sono alla base dei due sportivi.

Lo Strongman è una disciplina che simula i lavori nobili del lattaio e del boscaiolo. Il Log lift, ad esempio, è una delle prove più rappresentative e interessanti delle competizioni Strongman. Consiste nel sollevare il Log, un attrezzo che simula un tronco d’albero, come utilizzato in origine, da terra fin sopra la testa e quindi riportarlo a terra. Le altre prove previste sono di forza estrema e chiamate Walk Farmer, Deadlift, Traction and thrust, Apollon, Atlas stone. Si tratta di prove che prevedono l’alzata o il trasporto, in percorsi prestabiliti, di pesi di circa 300 kg.

– Claudia Monaco –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*