Buon gusto e professionalità le parole chiave di “Cambio casa, cambio vita!“, il docu-reality presentato dall’interior designer Andrea Castrignano che, nel terzo appuntamento andato in onda ieri sera su La5, ha avuto come collaboratore Vincenzo Lagalla, titolare di “Lagalla Costruzioni“, azienda leader nel campo dell’edilizia.

Obiettivo finale del programma televisivo è quello di trasformare in case da sogno abitazioni anonime e arredate male, puntando soprattutto su fantasia e praticità. Ieri è toccato all’appartamento milanese del giovane Nicolas, che ha ereditato l’abitazione dal papà ma che, non trovandosi a suo agio in uno stile troppo classico, ha chiesto a Castrignano di trasformarla in un loft in stile underground.

Il noto interior designer, supportato da una serie di professionisti del settore, non poteva che affidarsi a Vincenzo Lagalla, originario di Padula, che fin da quando aveva soltanto 19 anni ha proseguito il lavoro iniziato dal padre Michele. Nonostante sia molto legato alla sua terra, il Vallo di Diano, in pochi anni Vincenzo è riuscito a far conoscere il nome della sua azienda anche a Roma e a Milano. Proprio nel capoluogo lombardo la “Lagalla Costruzioni” ha uno spazio-studio in cui vengono ricevuti i clienti e dove è stato accolto anche Andrea Castrignano con cui da tempo l’imprenditore di origini padulesi può vantare una intensa collaborazione professionale.

Vincenzo Lagalla, dunque, ha accettato la mission richiesta dal conduttore di “Cambio casa, cambio vita!”, contribuendo a trasformare l’appartamento di Nicolas in un loft contemporaneo, pratico e in stile newyorkese. Al momento della riconsegna dopo l’effettuazione dei lavori, infatti, il giovane proprietario è rimasto gradevolmente sorpreso dai cambiamenti realizzati grazie alla sinergia tra Castrignano, la “Lagalla Costruzioni” e tutti i professionisti che hanno partecipato alla ristrutturazione.

– Chiara Di Miele –

 

 

 

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano