Il Valdiano, dopo aver ufficializzato il nuovo tecnico Vincenzo Criscuolo che esordirà in panchina domenica 23 ottobre nel match casalingo con il Castel San Giorgio in programma al “San Giovanni” di Sassano, attraverso il profilo Facebook ha annunciato l’ingaggio di due difensori. Si tratta dell’esperto Pasquale D’Arienzo, 35 anni e un passato speso quasi sempre in serie D, l’ultima squadra il San Severo, dove ha collezionato 89 presenze e 7 reti, e il giovane under Carmine D’Auria, 20 anni, proveniente dal Sant’Antonio Abate.

I due innesti già stanno lavorando con la squadra. Innesti necessari nel reparto arretrato, ma al momento il Valdiano lamenta carenze in tutti i reparti, in particolare in attacco dove si sono palesati i limiti più evidenti e il neo tecnico sollecitato da Ondanews su questo argomento replica:“Al momento per la questione attaccanti mi sento di dire che il mercato non offre figure che possono essere utili alla causa, la società anche attraverso operatori sta valutando alcune piste, ma ritengo che vadano fatte scelte mirate. Inutile prendere qualcuno se poi non è finalizzato al nostro obiettivo. Ritengo che sia meglio lavorare con questo gruppo ed attendere la riapertura delle liste di trasferimento previste per dicembre”.

Intanto domenica, persistendo l’assenza di Costanzo che si allena a parte in seguito alla botta riportata con il Sorrento, si ripropone l’emergenza in avanti dove al momento ci sono l’under Peccheneda e l’argentino Vidili, con possibili alternative affidate a Spinelli e il brasiliano Lucas.

Vincenzo Criscuolo

Criscuolo, da quattro giorni al timone di questa squadra, si dice ottimista:“Di certo dopo l’inizio così difficile bisogna ricompattare l’ambiente. In questi giorni di lavoro ho visto in tutti la voglia di reagire, in particolare mi piace sottolineare la volontà della società di conservare la categoria e ritengo che con l’aiuto anche dei tifosi l’obiettivo possa essere raggiunto o attraverso i play out o addirittura in maniera diretta, ma bisogna remare tutti nella stessa direzione”.

Poi passa ad analizzare lo scontro diretto con il Castel San Giorgio:“E’ una gara importante come del resto lo sono tutte le altre. Noi dobbiamo cominciare a fare punti per risalire in classifica. Farli con una diretta concorrente può essere significativo, ma non dobbiamo guardare troppo al nome dell’avversaria, bisogna cominciare a smuovere la classifica e domenica è la prima occasione”.

– Gerardo Lobosco – 


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.